Allaccio Coop Luce e Gas: Costi, Tempistiche e Documenti

Servizio Gratuito: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

Sommario: Eseguire l’allaccio con Coop Luce e Gas consiste nell’installazione di un contatore all’interno dell’abitazione nella quale si sta trasferendo la persona che necessita una fornitura energetica.

Il contatore che verrà installato dipende dalla potenza desiderata dell’utente, dalle sue esigenze e dal quantitativo di luce in entrata impostato.

Come richiedere l’allacciamento delle utenze con Coop Luce e Gas

Realizzare l’allacciamento delle utenze con Coop Luce e Gas è estremamente semplice . Coop Luce e Gas offre diverse opzioni per agevolare il processo.

  1. La prima opzione consiste nel contattare il servizio clienti di Accendi Luce & Gas, il fornitore di energia di Coop, al numero verde 800-208468, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21, il sabato dalle 8 alle 18. Questo ti permette di ottenere assistenza immediata e risposte alle tue domande.
  2. Un’altra alternativa è quella di lasciare i propri contatti sul sito della società per poter essere richiamati da un operatore. È possibile selezionare una delle 4 fasce orarie nelle quali richiedere un appuntamento telefonico, al fine di agevolare il contatto tra l’utente e la società.
  3. Il fornitore mette inoltre a disposizione sullo stesso sito un’Area Clienti, per coloro che preferiscono gestire le proprie utenze e richieste in autonomia.
  4. Infine, è possibile utilizzare l’app Accendi, disponibile sia per utenti Android che iOS.


L’allacciamento è un passo fondamentale per assicurarti l’energia elettrica e il gas nella tua nuova residenza. I costi e i tempi possono variare in base alla complessità dei lavori da eseguire, ma Coop Luce e Gas fornisce informazioni dettagliate sui costi stimati e sui tempi di attesa per garantirti una transizione senza intoppi. Quindi, anche se può sembrare un processo complicato, Accendi Luce & Gas rende tutto molto più semplice e accessibile per tutti i suoi clienti.

Qual è il costo per eseguire l’Allaccio Coop Luce?

Il costo per eseguire l’allaccio con Coop Luce e Gas dipende da diversi fattori che influenzano i costi complessivi. L’allaccio di una nuova utenza alla rete elettrica comporta una serie di voci di spesa da tenere in considerazione.

Innanzitutto, ci sono tre componenti principali che contribuiscono a determinare il costo totale per l’allaccio:

  1. Quota Fissa: Questa è una quota che il cliente paga per coprire i costi amministrativi sostenuti dal distributore. Il suo importo può variare e viene aggiornato annualmente.
  2. Quota Potenza: Questa componente è basata sulla potenza elettrica richiesta dal cliente. Ad esempio, se si richiede una potenza di 3 kW, la quota potenza potrebbe essere di circa 73,17 € per ogni kW. Per un cliente domestico con una potenza standard di 3 kW, questa spesa si aggirerebbe intorno a 210 €.
  3. Quota Distanza: La distanza tra l’utenza e la cabina di distribuzione più vicina influisce anche sul costo. Ad esempio, per distanze fino a 200 metri, la quota distanza potrebbe essere di 186,14 €. Per distanze maggiori, ci potrebbero essere costi aggiuntivi.

È importante notare che il costo di allacciamento può variare notevolmente in base alla complessità dell’installazione e alla distanza dell’abitazione dalla cabina di distribuzione. In generale, il costo può variare da circa 200 € a oltre 900 €, a seconda delle circostanze specifiche.

Inoltre, i costi amministrativi per la prima attivazione ammontano solitamente a 30 € se il contatore rientra nella classe G6. Per contatori di classe superiore, la cifra può salire a 45 €.

Per ottenere una stima precisa dei costi per l’allaccio con Coop Luce e Gas, è consigliabile effettuare un sopralluogo da parte di un tecnico, che valuterà le specifiche esigenze e i costi associati alla tua situazione. In ogni caso, il servizio clienti di Coop Luce e Gas è disponibile per rispondere alle tue domande e offrire assistenza durante l’intero processo di allacciamento.

Quali sono le tempistiche per effettuare l’Allaccio Coop Luce

Le tempistiche per completare l’allaccio con Coop Luce e Gas possono variare in base a diversi fattori. L’operazione di allaccio, che comprende l’installazione del contatore e l’attivazione delle utenze, richiede un periodo di lavorazione che oscilla tra i 40 e gli 80 giorni lavorativi. Questi tempi, stabiliti dall’Autorità, sono più brevi rispetto all’allacciamento del gas, in quanto il fornitore può attivare immediatamente l’utenza elettrica dopo l’installazione senza ulteriori controlli di sicurezza da parte del distributore competente.

Tuttavia, i tempi effettivi possono variare notevolmente a seconda delle circostanze specifiche. Se il contatore è già presente e non sono necessari lavori aggiuntivi, l’attesa dovrebbe limitarsi a 7-8 giorni. Nel caso di lavori di installazione e attivazione, i tempi saranno indicati nel preventivo.

Prima di richiedere l’allaccio con Coop Luce e Gas, è importante avere a disposizione i dati necessari, tra cui:

  1. la potenza richiesta,
  2. l’indirizzo di fornitura,
  3. i dati anagrafici dell’intestatario,
  4. e una dichiarazione sostitutiva relativa al titolo abilitativo dell’immobile.

Dopo un sopralluogo del tecnico del distributore locale, riceverai un preventivo per i lavori necessari, e solo dopo aver accettato e pagato questo preventivo, i lavori inizieranno.

I tempi effettivi per l’allaccio dipenderanno dalla quantità di lavori da effettuare. In generale, i tempi standard per l’allaccio della luce sono i seguenti:

TIPO DI RICHIESTA
Richiesta a Coop Luce e Gas2 giorni lavorativi
Preventivo del Distributore (Lavori semplici)15 giorni lavorativi
Esecuzione dei lavori (Lavori semplici)Dall’approvazione del preventivo, 10 giorni lavorativi

Per i lavori più complessi, i tempi possono essere leggermente più lunghi. È importante tenere presente che questi tempi sono indicativi e possono variare a seconda delle specifiche circostanze e della zona geografica. Pertanto, è consigliabile contattare il servizio clienti di Coop Luce e Gas per informazioni dettagliate e assistenza durante il processo di allacciamento.

Quali documenti inviare a Coop per l’Allaccio Luce

Per avviare con successo la procedura di allaccio dell’energia elettrica con Coop Luce e Gas, è essenziale fornire i documenti richiesti. La cooperativa mette a disposizione diversi canali di contatto per agevolare questa operazione. Puoi contattare il Servizio Clienti di Coop Luce e Gas attraverso il Numero Verde 800-208468 oppure compilando il modulo online sul sito coopluce.it, ma tieni presente che questa opzione è valida solo se richiedi l’attivazione con un contatore già installato.

Per procedere con la voltura o il subentro, sia per utenze domestiche che per aziende, dovrai avere a disposizione i seguenti dati, che potrai reperire dalla tua bolletta precedente:

  • Il codice POD (Punto di Consegna) nel caso di un contratto luce.
  • Il tuo nome, cognome e dati fiscali.
  • Documento d’identità valido.
  • Indirizzo di residenza.
  • Il tuo codice IBAN o i dettagli della carta di credito.

Se il contatore non è già presente, dovrai richiedere un nuovo allaccio seguendo la procedura indicata da Coop Luce e Gas. La compilazione accurata dei documenti e la raccolta dei materiali richiesti sono fondamentali per evitare ritardi nella procedura di allaccio. Coop Luce e Gas offre un supporto efficiente e ti guiderà passo dopo passo attraverso l’iter burocratico per assicurarti una fornitura di energia elettrica senza intoppi.

Allaccio Coop Gas: Quanto Costa?

L’allaccio del gas con Coop Luce e Gas comporta una serie di costi variabili che dipendono da diversi fattori. In generale, il costo totale di allacciamento è influenzato dalla complessità dei lavori e da altri parametri specifici. Per comprendere appieno la struttura dei costi, possiamo suddividerli in tre componenti principali:

  1. Quota Fissa: Questo contributo è destinato a coprire i costi amministrativi sostenuti dal distributore, ed è soggetto ad aggiornamenti annuali. Al momento, è fissato a 25,88 €.
  2. Quota Potenza: La quota potenza è basata sulla potenza elettrica richiesta dal cliente e viene calcolata in base al numero di kilowatt (kW) desiderati. Ad esempio, se richiedi 3 kW, questa componente potrebbe costarti circa 73,17 € per kW, per un totale di circa 210 € per una potenza standard di 3 kW.
  3. Quota Distanza: Questa quota tiene conto della distanza in linea retta tra la tua utenza e la cabina di distribuzione più vicina. Per distanze fino a 200 metri, potrebbe essere di 194,64 €, mentre per distanze superiori potrebbero applicarsi costi aggiuntivi.

Va notato che i costi di allacciamento possono variare significativamente in base alla complessità dell’installazione, alla posizione dell’immobile e al tipo di lavori necessari. In generale, il costo totale può variare da circa 200 € a oltre 900 €.


È importante sottolineare che questi sono costi generali e possono subire variazioni in base alle circostanze specifiche. Per ottenere una stima precisa dei costi per l’allaccio del gas con Coop Luce, è consigliabile effettuare un sopralluogo da parte di un tecnico specializzato. Questo professionista valuterà le tue esigenze specifiche e fornirà un preventivo dettagliato.

Inoltre, è importante tenere presente che i costi amministrativi per la prima attivazione sono di solito di 30 € per contatori appartenenti alla classe G6 e possono salire a 45 € per classi superiori.

Per avere ulteriori informazioni sui costi e sulla procedura di allaccio del gas con Coop Luce, è possibile contattare il servizio clienti, che sarà disponibile per rispondere alle tue domande e assisterti in tutto il processo di allaccio.

Allaccio Coop Gas: Quanto Tempo richiede?

Le tempistiche per l’allaccio del gas con Coop Luce possono variare in base a diversi fattori e passaggi della procedura.

  1. Richiesta al Fornitore: Il processo inizia quando il cliente presenta una richiesta di allaccio al fornitore scelto. Questo fornitore trasmetterà quindi la richiesta al distributore competente.
  2. Preventivo: Il distributore, una volta ricevuta la richiesta, prepara un preventivo che verrà inviato al fornitore. Le tempistiche per questa fase possono variare, ma di solito sono comprese tra i 15 e i 30 giorni lavorativi, a seconda della complessità dei lavori.
  3. Accettazione del Preventivo: Una volta ricevuto il preventivo, il cliente deve accettarlo. Da questo momento, si considera che il preventivo sia accettato e il processo prosegue. Tuttavia, è importante notare che il cliente ha un limite di tempo per accettare il preventivo, che di solito è entro 3 mesi.
  4. Esecuzione dei Lavori: La fase successiva coinvolge l’esecuzione dei lavori necessari per l’allaccio del gas. La durata di questa fase può variare notevolmente in base alla complessità dei lavori. Per i lavori semplici, potrebbero occorrere circa 10 giorni lavorativi, mentre per quelli più complessi, fino a 60 giorni lavorativi.
  5. Attivazione del Contatore: Dopo aver completato i lavori di allaccio, il distributore avrà bisogno di ulteriori 10 giorni lavorativi per attivare il contatore del gas.


In sintesi, il processo completo di allaccio del gas può richiedere da un minimo di 40 giorni lavorativi fino a un massimo di 100 giorni lavorativi, a seconda della complessità dei lavori e delle tempistiche legate alla preparazione del preventivo. È importante notare che i tempi possono variare da caso a caso, e il cliente dovrebbe pianificare con anticipo e assicurarsi di avere tutti i documenti necessari per evitare ritardi. Inoltre, il fornitore potrebbe offrire assistenza nel caso di ritardi causati da loro stessi, compreso un rimborso di 35 euro per il cliente.

Allaccio Coop Gas: Quali sono i Documenti da inviare?

Per effettuare con successo l’allaccio del gas con Coop Luce e Gas, è essenziale raccogliere e presentare i documenti necessari.

  • Documento d’Identità e Codice Fiscale: assicurati di avere a disposizione il tuo documento d’identità in corso di validità. Ricordati, inoltre, di preparare anche il tuo codice fiscale, che sarà necessario per identificarti come intestatario del contratto.
  • Dati di Contatto: fornisci i tuoi contatti, come un numero di telefono e un indirizzo email, affinché Coop Luce e Gas possa comunicare con te in merito al processo di allaccio e alle bollette.
  • Indirizzo dell’Immobile: comunica l’indirizzo preciso dell’immobile in cui desideri effettuare l’allaccio del gas.
  • Tipo di Fornitura Richiesta: specifica la tipologia di fornitura di gas richiesta, ad esempio, se si tratta di un utilizzo per la cottura, l’acqua calda o il riscaldamento.
  • Modalità di Pagamento: indica la modalità di pagamento che desideri utilizzare per le bollette, come il numero di conto corrente o i dettagli della carta di credito.
  • PDR (Punto di Riconsegna) o Codice POD (Punto di Consegna): se il contatore del gas è già presente nell’abitazione, dovrai fornire il PDR o il codice POD associato a quel contatore. Questo codice identifica in modo univoco il punto fisico in cui è situato il contatore.


Ricorda che la procedura di allaccio può variare leggermente in base al fornitore e alla tua ubicazione geografica. È sempre consigliabile contattare direttamente Coop Luce e Gas per confermare i requisiti specifici e ricevere assistenza personalizzata durante il processo di allaccio del gas. Seguendo questi passaggi e fornendo i documenti richiesti, potrai semplificare notevolmente il processo di allaccio del gas con Coop.

Differenza tra Allaccio, Subentro e Voltura

La differenza tra allaccio, subentro e voltura nell’ambito delle forniture di luce e gas è fondamentale da comprendere, poiché ognuna di queste operazioni ha scopi e requisiti distinti.

Operazione da fareContatore installato?Contatore attivo?
ALLACCIONoNo
SUBENTRONo
VOLTURA
  1. L’allaccio si richiede quando l’utenza non è mai stata collegata alla rete elettrica o del gas. Questa procedura coinvolge la posa fisica di un contatore elettrico o del gas in un immobile che non ne era ancora dotato.
  2. Il subentro, noto anche come attivazione, è necessario quando il contatore è già presente, ma disattivato o staccato in seguito a una disdetta da parte del precedente utente. In questo caso, si richiede la riattivazione della fornitura.
  3. La voltura si effettua quando c’è un contratto attivo e l’obiettivo è cambiare l’intestatario dell’utenza. Questa operazione è comune, ad esempio, quando si cambia il proprietario o l’inquilino di una casa con una fornitura già attiva.

Ogni operazione ha costi e tempi diversi associati, nonché requisiti specifici per quanto riguarda i documenti e le informazioni necessarie. La scelta tra queste opzioni dipenderà dalla situazione specifica e dalle esigenze dell’utente.

Per esempio, se stai traslocando e desideri attivare una nuova offerta di luce o gas con un fornitore come Coop Luce e Gas, sarà importante conoscere i costi, le tempistiche e i documenti richiesti per l’operazione specifica di cui hai bisogno.

Inoltre, è importante notare che a partire dal 30 settembre 2021, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) ha permesso la possibilità di cambiare fornitore in concomitanza con la voltura del contratto, consentendo ai consumatori di risparmiare passando a tariffe più vantaggiose.

In sintesi, la comprensione delle differenze tra allaccio, subentro e voltura è cruciale per affrontare correttamente le procedure di fornitura di luce e gas, risparmiando tempo e denaro, e garantendo una transizione agevole nella gestione delle tue forniture energetiche.

Dernière mise à jour : 2 mai 2024