Costo Voltura del Gas Metano: Cosa Aspettarsi

Servizio Gratuito: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

Sommario: La procedura di voltura del contratto del gas potrebbe sembrare complessa, ma con la giusta preparazione è possibile affrontarla con tranquillità. Qui di seguito tutto quello che devi sapere per affrontare al meglio la voltura, compresi costi e modalità.

In questo articolo, approfondiremo il costo associato alla voltura del gas metano.

I costi della voltura gas metano: tutto quello che c'è da sapere per il cambio dell'intestatario senza l'interruzione del servizio.

Costo Voltura del gas: differenze tra Mercato Libero e Tutelato

La principale differenza nel costo di voltura del gas tra il Mercato Libero ed il Mercato Tutelato, deriva dalla natura stessa di questi due regimi di fornitura di gas.

Come vedremo dettagliatamente di seguito, nel Mercato Libero:

  • i consumatori hanno la possibilità di scegliere il proprio fornitore di gas
  • la voltura, comporta spesso costi variabili e competitivi.

D’altra parte, nel Mercato Tutelato

  • l’Autorità per l’Energia ARERA regola i prezzi
  • i costi di voltura sono fissi per tutti i consumatori.

Questa uniformità riduce la variabilità dei costi ma i prezzi nel Mercato Tutelato possono essere più elevati rispetto a quelli offerti dai fornitori concorrenti nel Mercato Libero. Pertanto, la scelta tra i due sistemi influenzerà notevolmente il costo della voltura del gas.

Quanto costa la Voltura Gas nel Mercato Libero?

Nei contratti attivati in un regime di Libero Mercato, il costo della voltura del gas: può differire notevolmente in base al gestore scelto.

Voltura Gas Mercato Tutelato: i costi

di cui 23 € contributo fisso per i costi di gestionevariano dai 45 € ai 70 €
30 € ai 50 € oneri amministrativi
  eventuale deposito cauzionale
IVA al 22%

Nel caso dei contratti del servizio di Maggior Tutela, il costo della voltura del gas viene fissato dall’Autorità. Sono inclusi:

  • € 23 come contributo fisso
  • € 25,81 per oneri amministrativi
  • € 16 di imposta di bollo
  • deposito cauzionale
  • l’IVA al 22%.

È importante notare che il Mercato Tutelato non esisterà più a partire dal 2024, e gli utenti dovranno quindi scegliere un fornitore del Mercato Libero. Per sapere in che modo effettuare la voltura con altri gestori come A2A o Edison, ti suggeriamo la lettura dei nostri articoli al riguardo.

Quando e Come Fare la Voltura

Dopo aver fornito una panoramica sulle tariffe associate alla voltura del gas nei diversi regimi di mercato energetico, esamineremo ora quando e in che maniera procedere con tale operazione. In questi punti ti illustriamo tre situazioni comuni in cui è necessario fare la voltura del gas:

  1. Cambio di Residenza o Proprietà. Quando si cambia residenza o si diventa il nuovo proprietario di un’abitazione con un contratto di fornitura di gas già esistente.
  2. Separazione o Divorzio. In caso di separazione o divorzio da un coniuge, e se si desidera gestire autonomamente il contratto del gas.
  3. Eredità o Successione. Quando si eredita una casa e ci si trova a dover gestire le bollette del gas.

 

In ciascuna di queste situazioni, il processo di voltura del gas coinvolge le seguenti fasi:

 

  1. Selezione di un nuovo fornitore di gas
  2. Contatto con l’elargitore scelto per inoltrare la richiesta di cambio intestatario
  3. Presentazione dei documenti necessari come il codice fiscale, il documento d’identità e altri documenti di proprietà.

Documenti Necessari per Cambiare il Nome sulla Bolletta del Gas

Per richiedere una voltura del gas, sono necessari i seguenti dati:

  • Il codice fiscale del richiedente.
  • Una copia di un documento d’identità del nuovo intestatario.
  • L’ultima lettura del contatore, se disponibile.
  • Il documento di contratto d’acquisto dell’immobile che attesti la legittimità del richiedente.
  • L’indirizzo del vecchio proprietario.

Questi dettagli sono fondamentali per garantire una procedura agevole e corretta. Inoltre, puoi sempre rivolgerti al servizio clienti del tuo fornitore energetico per ottenere assistenza e ulteriori informazioni sui processi di voltura e subentro.

Tempi di Esecuzione per la Voltura

La voltura luce e gas è un processo che coinvolge diversi passaggi, ognuno con i propri tempi e aspetti da considerare.Il tempo per completare una voltura del gas senza cambiare il fornitore solitamente richiede cinque giorni lavorativi:

  • Entro tre giorni lavorativi dalla presentazione di una richiesta completa con tutti i dati e le informazioni necessarie, l’erogatore conferma l’accettazione al cliente richiedente, tenendo conto dei tempi previsti per il diritto di recesso del cliente, se applicabile.
  • Successivamente, esso effettua tutte le altre comunicazioni necessarie con le parti responsabili per registrare il nuovo contratto, il che richiede a sua volta due giorni lavorativi dalla comunicazione iniziale del distributore.

Nel caso di una voltura del gas con cambio di fornitore, vengono comunque rispettati i tempi minimi necessari per la registrazione del nuovo contratto a partire dalla data in cui il nuovo fornitore comunica la richiesta.

Voltura del Gas con i Fornitori del Mercato Libero: la guida

Prima di procedere con il cambio dell’intestatario su una bolletta energetica, è fondamentale distinguere le differenze tra voltura e subentro.

La voltura è il procedimento da seguire quando si desidera trasferire l’intestatario di una bolletta ancora attiva, mentre il subentro riguarda la riattivazione di un contatore precedentemente disattivato.

Come abbiamo visto precedentemente, per effettuare la voltura del gas con i diversi fornitori attivi nel Mercato Libero, è necessario seguire alcuni passaggi chiave:

  • inizialmente, è consigliabile richiedere l’ultima bolletta al precedente inquilino o contraente, in modo da avere un quadro completo della situazione.
  • successivamente, è importante verificare la situazione attuale delle utenze e raccogliere tutti i dati necessari, per esempio il codice POD o PDR.

A questo punto si può procedere con l’inoltro della richiesta di voltura del gas con le modalità indicate dal fornitore, che in genere sono le seguenti:

  • Online sul sito del tuo fornitore.
  • Chiamando il Numero Verde del tuo fornitore.
  • Recandoti in un negozio fisico e ottenendo assistenza da un addetto al servizio clienti.


Di seguito, entreremo nel dettaglio delle modalità di voltura del gas per i seguenti fornitori energetici:

  • Enel
  • Eni Plenitude
  • Iren
  • Engie
  • Wekiwi

Voltura Gas Enel

È possibile effettuare la voltura con Enel tramite le seguenti modalità:

Voltura gas con Enel
Online sul sito Numero Verde 800 900 860Presso uno Spazio Enel

Una volta inoltrata la tua richiesta, riceverai il kit contrattuale tramite la tua scelta di canale e dovrai restituire la modulistica allegata tramite:

  • La pagina di caricamento documenti sul sito web di Enel.
  • Email a allegati.enelenergia@enel.com.
  • I diversi canali di contatto disponibili.

Voltura Gas Eni Plenitude

Ecco come inoltrare la tua richiesta di voltura gas con Eni Plenitude:

 

 

Voltura gas con Eni Plenitude
Online sul loro sitoTramite il numero verde 800900700

Queste opzioni ti consentono di effettuare la voltura luce e gas con Plenitude in modo semplice e senza interruzioni nella fornitura.Assicurati di inserire i dati del nuovo intestatario.

Voltura Gas Iren

Se desideri effettuare una voltura con Iren, hai diverse opzioni a disposizione:

Modalità voltura gas Iren
Tramite il Numero Verde 800969696Presso uno degli sportelli Iren Sul sito web ufficiale Tramite l’app

Voltura Gas Engie

Hai diverse opzioni per avviare la procedura di voltura con Engie:

Modalità Voltura Gas Engie
Per chi è già cliente:
Numero Verde gratuito
800 422 422
Dal lunedì al sabato dalle 08:00 alle 22:00
Per chi vuole diventare cliente:
il Numero Verde
800 90 11 99
Dal lunedì al sabato dalle 08:00 alle 22:00.
Tramite la chat presente onlineTramite l’apposito form

“Ti richiamiamo noi”

Effettuando il
Login
all’Area Clienti del sito Engie

 

Wekiwi Gas 

La modalità più rapida per richiedere ila voltura del gas con Wekiwi è la seguente:

  1. Collegati al sito ufficiale di Wekiwi
  2. Seleziona l’offerta e inserisci i dati richiesti è tramite il sito ufficiale di Wekiwi.

Una volta selezionata un’offerta, inseriti i dati richiesti riceverai il contratto da firmare via e-mail, insieme al modulo di riattivazione del contatore, da compilare e restituire all’Assistenza Clienti o tramite fax.

Vuoi sapere in che modo effettuare la voltura dell’acqua? Dai uno sguardo al nostro articolo dedicato.

Voltura del Gas per Decesso dell’Intestatario.

In situazione di decesso del titolare del contratto per luce e gas, è possibile richiedere la voltura a titolo gratuito, mantenendo le condizioni contrattuali esistenti, sia per utenze residenti che non residenti. In altre parole, la sostituzione del titolare non comporterà alcun costo per il richiedente che si trovi nella situazione di dover effettuare il cambio di intestatario a seguito della morte di un coniuge o di un familiare stretto.

La voltura del gas per decesso dell’intestatario si differenzia dalla procedura standard poiché il richiedente deve:

  • dichiarare di essere un erede del defunto 
  • fornire la data del decesso.

Per avviare questo processo, è necessario compilare un modulo specifico da inviare al fornitore, allegando la propria carta d’identità.Questa agevolazione mira a semplificare la transizione del contratto in un momento delicato, evitando oneri finanziari aggiuntivi ai familiari colpiti dalla perdita.

PDR e Matricola del Contatore: cosa sono?

Come precedentemente accennato, il Codice PDR ed il Numero di Matricola del contatore svolgono ruoli diversi nell’identificazione dei servizi energetici.

Ma cosa sono? In questi punti ti illustriamo a cosa servono e quali sono le differenze tra i due:

  • Codice PDR (Punto di Riconsegna) è utilizzato per identificare il luogo in cui il gas viene consegnato dal fornitore e prelevato dall’utente finale, rimanendo costante nel tempo. Questo codice è composto da 14 cifre alfanumeriche.
  • Numero di matricola è associato al contatore e può variare se questo viene sostituito. In genere è formato da 8 o 9 cifre ed è assegnato da chi produce il contatore stesso.

Per avere ulteriori informazioni sulla voltura di luce e gas e le altre operazioni, ad esempio subentro e allaccio, ti suggeriamo di visitare il sito ufficiale dell’Autorità ARERA a questa pagina

Dernière mise à jour : 2 mai 2024

La Redazione di PrestoEnergia

Alessandra Alfia Selvaggi

Alessandra Alfia Selvaggi

Condividi questo post:

Alcuni articoli che potrebbero interessarti