Gestore dei Servizi Energetici GSE: Chi è, Area Clienti e Contatti

Servizio Gratuito: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

Sommario: Il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) in Italia è una società per azioni nata nel 1999, controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Operando in conformità con le direttive ministeriali e dell’ARERA, il GSE svolge un ruolo centrale nell’incentivazione economica delle fonti rinnovabili in Italia, promuovendo anche l’efficienza energetica e la cultura dell’uso sostenibile dell’energia.

Continua a leggere quest’articolo per scoprire di più sul GSE (Gestore dei Servizi Energetici), come contattarlo, come accedere all’Area Clienti, che ruolo svolge, quali servizi offre e molto altro.

GSE Gestore Servizi Energetici Italia

Inoltre ti illustreremo quali incentivi può erogare il Gestore se decidi di adottare l’energia green e passare al fotovoltaico. Infine ti spiegheremo cosa sono i Sistemi Semplici di Produzione e Consumo e qual è il ruolo del GSE.

Gestore dei Servizi Energetici (GSE): Chi è e di Cosa si Occupa

Per prima cosa chiariamo chi è il Gestore dei Servizi Energetici, spesso sintetizzato tramite l’acronimo GSE. Se hai cercato in rete tariffe luce o offerte gas avrai sicuramente incontrato tale sigla. La società, proprietà del Ministero dell’Economia e delle Finanze ha una mission ben precisa: promuovere lo sviluppo sostenibile del Paese tramite l’utilizzo razionale delle risorse energetiche e l’impiego di energia da fonti rinnovabili. Se ad esempio hai deciso di sfruttare l’energia del sole e installare un impianto fotovoltaico, dovrai rivolgerti a GSE per ricevere gli incentivi previsti e per ottenere tutte le certificazioni.

Le attività del Gestore dei Servizi Energetici

Le attività del Gestore dei Servizi Energetici non si limitano a quanto detto prima ma spaziano su vari fronti. Infatti, quest’ultime influiscono tutte, a livelli diversi, sul mercato dell’energia e sull’attività dei distributori luce gas e possono essere suddivise in quattro macroaree:

  • energie rinnovabili;
  • efficienza energetica;
  • collettività e istituzioni;
  • contesto internazionale.

Energie rinnovabili

Fedele alla sua mission di promozione dello sviluppo sostenibile, GSE sostiene il mercato delle energie rinnovabili tramite l’erogazione di una serie di servizi quali:

  1. qualifiche degli impianti e dell’energia: spetta al Gestore certificare gli impianti. La certificazione ti sarà utile nel momento di richiedere gli incentivi fiscali derivanti dall’installazione dell’impianto. Il Gestore rilascia anche le GO, ovvero le Garanzie d’Origine, ai soggetti produttori di energia da fonti rinnovabili. Fornitori come Tate o Sorgenia, che promuovono l’energia green, devono essere in possesso di tali certificati;
  2. erogazione incentivi: il Gestore offre diversi tipi di incentivi economici per privati e aziende al fine di promuovere lo sviluppo di energie rinnovabili;
  3. verifiche sugli impianti: attività di manutenzione sugli impianti esistenti per mantenere l’efficienza energetica già acquisita;
  4. monitoraggio: attività di controllo e prevenzione per mantenere la rete di distribuzione dell’energia sempre efficiente e per ridurre al minimo le perdite;
  5. comunicazione: una costante attività di divulgazione per informare i cittadini dell’importanza delle energie rinnovabili e dell’efficientamento energetico.

Efficienza energetica

Il GSE si propone di supportare i privati cittadini e le aziende nel compito di adottare soluzioni volte all’efficientamento energetico e all’utilizzo razionale delle risorse. Il fine è quello di lasciare alle generazioni future un mondo con le stesse risorse di quello che abbiamo trovato noi. Con questo obiettivo il GSE si impegna in quattro attività:

  • cogenerazione ad alto rendimento: la cogenerazione è la produzione di energia elettrica e di calore per il riscaldamento con una sola operazione, raggiungendo così un’elevata efficienza energetica. Il GSE promuove e certifica il funzionamento di tali impianti;
  • biocarburanti: il Gestore si propone di agevolare l’utilizzo di biocarburanti che permettano di ridurre le emissioni di CO2 nell’atmosfera causate dal trasporto su gomma;
  • certificati bianchi: si tratta di certificazioni che attestano il raggiungimento di una certa efficienza energetica negli impianti di utilizzo finali dell’energia;
  • Conto Termico: questo è un sostegno economico, erogato dall’Ente, a supporto di privati e Pubblica Amministrazione per una transizione ecologica a sistemi a maggior efficienza energetica.

Collettività e istituzioni

Il GSE conferisce importanza e centralità anche allo studio e all’elaborazione statistica a sostegno dell’attività di distributori e Pubblica Amministrazione. A questo scopo svolge quattro attività principali:

  • studi e scenari: tramite studi e statistiche su vari aspetti della produzione e dell’utilizzo dell’energia è possibile pianificare strategie per un miglioramento futuro;
  • creazione materiale di analisi e statistiche: uno strumento indispensabile per comprendere le dinamiche di sviluppo del mercato energetico in Italia;
  • cabina di regia: si tratta di un progetto di coordinamento con la Pubblica Amministrazione per programmare interventi di efficientamento energetico in edifici pubblici;
  • supporto alla Pubblica Amministrazione: supporto tecnico per l’organizzazione di corsi di formazione rivolti agli addetti della Pubblica Amministrazione in materia di efficienza energetica.

Contesto internazionale

La quarta area delle attività del Gestore rappresenta il costante confronto con le istituzioni e con il mercato internazionale, ovvero con:

  • Unione Europea: il Gestore non solo si ispira alle linee guida dell’Unione Europea per orientare le sue strategie ma intesse anche con l’UE rapporti di scambio sui mercati internazionali di luce e gas;
  • mercato extra UE: l’esperienza italiana nel settore della promozione dell’utilizzo delle rinnovabili funge da modello per la comunità internazionale che, a sua volta, offre al Gestore nuove fonti di ispirazione per implementare le sue attività.

L’Area Clienti del GSE: Guida all’Accesso

Se hai appena installato a casa tua un impianto fotovoltaico o un impianto solare e hai iniziato a godere dei vantaggi dell’energia green, ti suggeriamo di accedere all’Area Clienti GSE. Per farlo dovrai prima registrarti sul portale ufficiale del Gestore seguendo questa procedura:

  1. clicca sul tasto registrati sulla home page del sito di GSE;
  2. specifica il tipo di soggetto che desidera iscriversi: persona fisica, persona giuridica o Pubblica Amministrazione;
  3. inserisci il Codice Fiscale o la Partita IVA;
  4. scrivi la tua email;
  5. compila il form con i tuoi dati anagrafici e altre informazioni personali;
  6. al termine dell’operazione riceverai un codice univoco tramite il quale potrai confermare l’iscrizione;
  7. scegli una password per accedere all’Area Clienti.

Ora che sei autenticato, puoi accedere all’Area Clienti GSE e cominciare a esplorare e gestire le varie funzionalità:

  • controllare ed eventualmente modificare i tuoi dati anagrafici e le informazioni personali fornite durante il processo di iscrizione;
  • consultare l’elenco delle certificazioni richieste e di quelle rilasciate relative all’efficienza energetica del tuo impianto fotovoltaico;
  • accedere alle informazioni sul tuo Conto Termico per ricevere tutti gli incentivi previsti ed eventualmente inviare nuovi documenti necessari;
  • informarti sullo stato del tuo Conto Energia;
  • leggere le informative GSE per meglio comprendere il funzionamento del mercato energetico e la sua terminologia, come ad esempio il PSV e il PUN.

I Contatti Utili del GSE

Contatto GSEIndirizzo
Numero verde800.16.16.16
Numero mobile199.20.60.20
Numero estero+39 06.9292.8540
Indirizzo postaleViale Maresciallo Pilsudski, 92 – 00197 Roma RM
Form di contattoSul sito ufficiale GSE
Twitter@GSErinnovabili

Se hai deciso di installare un impianto fotovoltaico e hai bisogno della certificazione, potrebbero servirti i contatti utili di GSE. Per metterti in comunicazione con l’Ente hai diverse possibilità:

  • chiamare il numero verde 800.16.16.16 per parlare direttamente con un operatore. Il numero è gratuito ed è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18;
  • telefonare al numero 199.20.60.20 per le chiamate da rete mobile. Ti segnaliamo che il numero è attivo negli stessi orari del numero verde e il costo della chiamata dipende dal tuo piano tariffario;
  • contattare il numero raggiungibile dall’estero +39 06.9292.8540. Il servizio viene erogato in lingua inglese ed è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18;
  • scrivere all’indirizzo Viale Maresciallo Pilsudski, 92 – 00197 Roma RM a cui puoi inviare documentazione via posta tradizionale o tramite raccomandata A/R;
  • compilare l’apposito form di contatto inserendo i tuoi dati anagrafici e scrivendo la tua richiesta al Gestore;
  • utilizzare il canale Twitter ufficiale del GSE: @GSErinnovabili.

Gestore dei Servizi Energetici: Tutti i Servizi Offerti

Dopo aver descritto chi è e tutte le attività istituzionali del GSE, analizziamo in questo paragrafo i servizi che può offrirti direttamente l’Ente:

  • campagne di informazione: campagne di comunicazione volte a sensibilizzare i cittadini sull’importanza di perseguire l’efficienza energetica;
  • rilascio certificazioni: il Gestore si occupa anche di analizzare gli impianti e rilasciare le certificazioni bianche e verdi riguardanti l’efficienza energetica degli impianti di produzione energetica;
  • erogazione di incentivi: se hai installato un impianto fotovoltaico o solare puoi richiedere gli incentivi economici previsti dal GSE, ma per farlo devi essere in possesso di tutte le certificazioni che attestano la reale efficienza energetica dell’impianto. Tali incentivi sono previsti anche se cambi gestore e decidi di passare, ad esempio, da Enel a Iren;
  • controllo impianti: il Gestore controlla tutti gli impianti di produzione di energia per verificare se rispettano gli standard di efficienza energetica richiesti;
  • gestione pratiche relative al Conto Termico: si tratta di una forma di incentivo che prevede sostegni economici pari al 40% delle spese per l’installazione di schermature solari, pompe di calore, impianti di climatizzazione invernale e qualsiasi altro intervento di isolamento termico dell’abitazione;
  • gestione tariffa omnicomprensiva: è una tariffa riservata a chi installa un impianto fotovoltaico e decide di immettere in rete l’energia elettrica in eccesso. In questo caso GSE ti riconosce una somma fissa per ogni kWh che decidi di cedere alla rete energetica;
  • GME: il GSE è proprietario del GME, il Gestore dei Mercati Energetici, che gestisce la compravendita dell’energia e che influisce sui prezzi della materia prima. L’Ente agisce in concerto con ARERA sul mercato tutelato, determinato i prezzi per molti fornitori come ad esempio il Servizio Elettrico Nazionale;
  • controllo e vendita dell’energia: l’energia prodotta da privati o da Enti viene tutta ritirata e gestita dal GSE. Quindi se hai un impianto fotovoltaico e produci energia elettrica, per immetterla in rete dovrai rivolgerti al Gestore;
  • supporto: il Gestore offre supporto ai cittadini per problemi con i fornitori o difficoltà a leggere la bolletta di gas ed energia elettrica.

Sedi fisiche GSE: Il Gestore ha Sportelli?

Se preferisci andare di persona presso un ufficio e discutere dettagliatamente la tua richiesta, non è possibile recarsi presso uno sportello GSE sul territorio. Tuttavia il Gestore collabora a stretto contatto con Enti, Pubblica Amministrazione, Regioni e fornitori luce gas per offrire un servizio capillare ai cittadini. Pertanto ha avviato collaborazioni che coinvolgono i territori di:

  • Abruzzo;
  • Basilicata;
  • Calabria;
  • Campania;
  • Emilia Romagna;
  • Friuli Venezia Giulia;
  • Lazio;
  • Liguria;
  • Lombardia;
  • Marche;
  • Molise;
  • Piemonte;
  • Puglia;
  • Sardegna;
  • Sicilia;
  • Toscana;
  • Provincia Autonoma di Bolzano;
  • Provincia Autonoma di Trento;
  • Umbria;
  • Valle d’Aosta;
  • Veneto.

Sul sito ufficiale del Gestore dei Servizi Energetici puoi consultare l’elenco completo dei partner suddivisi per regione d’appartenenza.

Fotovoltaico e incentivi con il GSE

Passare al fotovoltaico è sicuramente una scelta più conveniente per te e più rispettosa dell’ambiente, ma ha anche un terzo aspetto positivo. Quest’ultimo è legato agli incentivi economici di GSE per la promozione dell’efficientamento energetico e del passaggio a energie sostenibili.

Tramite l’erogazione di questi contributi l’Ente si propone di rendere più sostenibile il mercato energetico italiano, ridurre l’importazione di materia prima energia dall’estero e tagliare le emissioni di CO2 nell’atmosfera. L’Ente propone sul proprio sito ben quattro soluzioni per ottenere incentivi fiscali in seguito all’installazione di un impianto fotovoltaico e al passaggio all’energia green.

Nel dettaglio, le misure previste da GSE sono raggruppate sotto il nome di Bonus Fotovoltaico 2023 e sono 4:

  1. Superbonus: l’installazione di un impianto fotovoltaico rientra tra gli interventi che danno il diritto di ottenere un rimborso fino al 90%;
  2. Bonus Ristrutturazione: è possibile ottenere un rimborso del 50% fino a 96.000 € per le spese di realizzazione dell’impianto fotovoltaico;
  3. Bonus Mobili: qui il fotovoltaico rientra fra gli interventi che ti permettono di recuperare il 50% su spese fino a 8.000 €;
  4. IVA agevolata: l’imposta prevista per i pannelli fotovoltaici è del 10%.

Ti segnaliamo che per poter presentare richiesta di ognuno di questi quattro incentivi devi essere in possesso di tutta la regolare documentazione richiesta da GSE. Nonché delle certificazioni che attestano l’efficienza energetica del tuo impianto.

Scambio sul Posto Fotovoltaico GSE: Come Funziona

Il GSE (Gestore dei Servizi Energetici) offre il servizio dello Scambio sul Posto, che consente ai proprietari di impianti fotovoltaici di ottimizzare l’efficienza delle loro installazioni, immagazzinando l’energia prodotta ma non consumata per l’utilizzo successivo.

Attraverso il meccanismo dello Scambio sul Posto, l’eccesso di energia prodotta viene introdotta nella rete elettrica, mentre l’energia mancante viene prelevata dalla rete stessa. Il GSE regola il servizio dello Scambio sul Posto secondo precise normative, tra cui:

  • Durante il giorno, l’impianto fotovoltaico genera energia pulita che, in parte, viene immessa nella rete elettrica mediante un contatore di scambio.
  • Nelle ore serali, quando l’impianto non genera energia sufficiente, viene prelevata energia dalla rete per coprire i consumi. Questo prelievo viene registrato nella bolletta elettrica e rimborsato parzialmente in base alla quantità di energia immessa nella rete dall’impianto fotovoltaico.
  • Le tempistiche di pagamento sono gestite dal GSE, che effettua pagamenti intermedi semestrali e un conguaglio annuale.

Inoltre, i proprietari di impianti fotovoltaici devono corrispondere al GSE una tariffa per coprire i costi di gestione, verifica e controllo, calcolata in base alla potenza dell’impianto. Lo Scambio sul Posto può rappresentare un’opportunità per massimizzare l’autoconsumo e ridurre i costi energetici, anche se non tutta l’energia prelevata dalla rete viene rimborsata.

È possibile richiedere il servizio dello Scambio sul Posto presso il GSE se si possiede un impianto fotovoltaico collegato alla rete elettrica.

SSPC Sistemi Semplici di Produzione e Consumo: di cosa si tratta?

I Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (SSPC) sono sistemi elettrici collegati alla rete pubblica e sono caratterizzati dalla presenza di almeno un’unità di produzione e una di consumo. Quest’ultima può essere formata da una singola abitazione, da un condominio o da più unità immobiliari collegate fra loro.

Ciò che le contraddistingue dalla tradizionale rete pubblica è che negli SSPC questo scambio di energia non è assimilato alla normale attività di distribuzione ma è considerata autoapprovvigionamento energetico. Ciò è possibile perché è presente un solo cliente finale e un solo produttore, mentre nella rete pubblica i consumatori sono tutti i cittadini e i produttori possono essere molteplici.

Gli SSPC si suddividono in due gruppi:

  • i Consorzi e Cooperative storici dotati di rete propria
  • e gli Altri Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (ASSPC).

In conclusione, possiamo affermare che il GSE è un’Ente con cui dovrai dialogare, indipendentemente da quale fornitore di energia elettrica o gas sceglierai. Se hai deciso di installare un impianto fotovoltaico dovrai per prima cosa contattare il Gestore per ottenere le certificazioni necessarie ed eventualmente richiedere i contributi economici previsti.

Poi, potrai cominciare a confrontare le tariffe dei diversi fornitori, come ad esempio Plenitude e Edison, per vedere qual è la più conveniente per il tuo nuovo impianto. Per farlo ti consigliamo di visitare questa pagina e iniziare a utilizzare il Portale Offerte per visualizzare e analizzare decine di tariffe dell’energia elettrica.

Se sei interessato a Gse allora potrebbe interessarti anche:

Dernière mise à jour : 2 mai 2024

La Redazione di PrestoEnergia

Marianna Giampani

Marianna Giampani

Redattrice Energia