Allaccio Enel: Costi, Tempistiche e Documenti necessari

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Se hai la necessità di installare e attivare i contatori di luce e gas nelle tue abitazioni che attualmente non ne sono dotati, hai la possibilità di richiedere un collegamento diretto con Enel Energia. Basta chiamare  Enel al 800 900 860, attivo tutti i giorni dalle 7:00 alle 22:00.

I tempi richiesti per completare il collegamento variano da 10 a 60 gg lavorativi, in base ai lavori necessari per effettuarlo. Per un contatore domestico standard da 3 kW per l’energia elettrica, il costo medio si aggira intorno a 424,46 € + IVA.

Qual è la procedura per effettuare un allaccio con Enel Energia?

Quando si valuta il momento opportuno per effettuare un allacciao di luce o gas tramite Enel Energia, è fondamentale sapere come mettercisi in comunicazione . Scegliendo di attivare la richiesta in via diretta con Enel Energia piuttosto col distributore locale, si può risparmiare sui tempi di attivazione: le tempistiche prevedono 7 gg lavorativi per quanto riguarda l’elettricità e 12 gg per il gas.

Per poter richiedere l’allaccio, è importante conoscere i canali di contatto disponibili. Tuttavia, è essenziale notare che solo alcuni dei contatti forniti sono funzionali per questa specifica procedura riguardante i contatori di luce e gas. Ecco una breve descrizione dei canali esistenti:

  1. Telefono: Puoi contattare il Servizio Clienti di Enel chiamando il numero verde 800 900 860. Durante la chiamata, fornisci all’operatore tutte le informazioni necessarie, come il nome del nuovo utente, il codice fiscale e l’indirizzo dell’immobile per il quale si richiede l’allaccio.
  2. Spazio Enel: Puoi recarti presso uno degli Spazi Enel, ovvero punti fisici , portando con te un tuo documento e il tuo codice fiscale. Qui potrai avviare la richiesta di allaccio.
  3. Chiamata dall’estero: Se ti trovi all’estero, puoi contattare Enel tramite il numero (+39) 06 64511012, attivo lun – dom nel seguente orario: 7:0022:00, escluse le festività nazionali.
  4. Mail: Purtroppo on è possibile richiedere l’allaccio via email.
  5. Chat del Servizio Clienti: Sfortunatamente, questa chat non è disponibile per effettuare allacci.


Terminata la procedura di allaccio, riceverai i codici identificativi dei tuoi contatori: il codice POD e il codice Eneltel per l’elettricità, mentre per quanto riguarda il gas sarà fornito il codice PDR.

È importante sottolineare che se pariamo di Servizio Elettrico Nazionale e di Servizio Elettrico Roma (SER) non stiamo parlando della stessa cosa, nonostante i nomi siano simili e operino entrambe nel mercato di maggior tutela. Per quanto riguarda il primo, era precedentemente noto come Enel Servizio Elettrico e fa parte del Gruppo Enel, mentre il secondo fa parte del Gruppo Acea, a cui appartiene anche Acea Energia.

Quanto costa effettuare un allaccio con Enel Energia?

COSTI ALLACCIO LUCE
Tipologia di costo Costo
Quota potenza circa 71,04 € per ogni kW richiesto (generalmente 3 kW per il cliente domestico tipo, corrispondente a una spesa di circa 210 €)
Quota distanza costo fisso di 188,95 € per i residenti, indipendentemente dalla distanza dalla cabina di trasformazione
Quota fissa contributo amministrativo di 25,88 € (aggiornato annualmente)
Costo totale circa 424,46 € + IVA
COSTI ALLACCIO GAS
Tipologia di costo Costo
Spese amministrative eprima attivazione 30 € per contatori fino alla classe G6 e 45 € per apparecchi appartenenti a classi superiori (IVA esclusa)
Quota distanza Nessuna quota che faccia riferimento a distanza o a potenza del contatore
Costo di allaccio Variabile in base alla difficoltà dell’installazione
Costo totale da 200 € a oltre 900 €, in base alla difficoltà riscontrata durante gli scavi e alla posizione dell’immobile e del cabinato

Per collegare l’energia elettrica ai contatori domestici più comuni, con una potenza di 3 kW e senza necessità di lavori speciali, il costo totale ammonta a 424,46 € + IVA. È tuttavia importante notare che per gli allacci temporanei, come ad esempio un allaccio Enel per utilizzi in cantiere o per altri scopi, le spese possono variare. Nel caso di una semplice riattivazione, invece, l’importo da considerare è di 48,51 € + IVA.

I costi relativi all’allaccio dell’elettricità tramite Enel Energia sono strettamente correlati al distributore locale, che svolge un ruolo fondamentale in tutto il processo, e dipendono da diversi fattori. Inoltre, la spesa per un allaccio permanente può variare a seconda del tipo di fornitura che si desidera installare.

Quali sono le tempistiche per effettuare un Allaccio con Enel Energia?

I tempi necessari per effettuare un collegamento di luce o gas con Enel possono essere influenzati  dalla tipologia di lavori da eseguire sull’impianto.

Allaccio Enel: Tempistiche Luce e Gas Gas Luce
Richiesta al fornitore 2 gg lavorativi 2 gg lavorativi
Preventivo del Distributore 15 gg lavorativi per lavori semplici e fino a 30 gg lavorativi per lavori complessi 15 gglavorativi + 2 gg lavorativi per trasmettere il preventivo sia per lavori semplici che per lavori complessi
Esecuzione del lavoro 10 gg lavorativi per lavori semplici e fino a 60 gg lavorativi per lavori complessi 10 gg lavorativi per lavori semplici e fino a 50 gg lavorativi per lavori complessi

La durata richiesta per il collegamento della nuova utenza dipende dalla natura dei lavori necessari per l’allaccio. Tuttavia, l’Autorità di regolazione ha stabilito dei limiti massimi di tempo per l’allaccio per tutti i distributori . Ecco una panoramica dei passaggi necessari per richiedere un allaccio e i relativi tempi massimi previsti. Qualora si richieda esclusivamente l’allaccio diretto con il distributore locale di Enel, il primo passo da compiere equivale al terzo punto del seguente elenco :

  1. Il cliente inoltra una richiesta al proprio fornitore.
  2. Il fornitore ha 2gg lavorativi dalla ricezione di questa richiesta per trasmetterla al distributore.
  3. Il distributore può effettuare un sopralluogo per condurre un’indagine sul luogo.
  4. Il distributore, successivamente, ha 20 gg lavorativi per spedire un preventivo di spesa al cliente.
  5. Il cliente accetta il preventivo e effettua il pagamento entro un periodo di 3 mesi. Nel caso in cui il preventivo scada, sarà necessario inviare nuovamente la richiesta.
  6. Il distributore effettua l’allaccio dell’utenza entro:
    15 gg lavorativi per lavori semplici, come installare un contatore o estendere un cavo/tubo.
    60 gg lavorativi per lavori complessi, che comprendono interventi strutturali come far passare cavi/tubi sottoterra o all’interno delle pareti.


Se la richiesta viene inviata direttamente al fornitore, il contatore sarà attivo entro un massimo di 7 gg lavorativi dall’installazione per l’elettricità ed entro un massimo di  12 gg lavorativi per il gas. Questo è il periodo di tempo tipico per un subentro ordinario, ovvero l’attivazione di un contatore fisicamente presente, ma che è stato disattivato.

Assistenza clienti, contatti utili e Numero Verde per l’allaccio con Enel

Nel caso in cui stessi affrontando delle difficoltà durante la procedura di richiesta di allaccio con Enel Energia, è importante sapere che sono disponibili diverse modalità per contattare il Servizio Clienti messo a disposizione dal fornitore per rispondere alle necessità di tutti .

Tipologia di contatto Contatto Enel Energia
Numero Verde Enel Energia 800 900 860
Numero Verde Enel Energia dall’estero +39 06 64511012
Whatsapp Enel Energia 329 871 0714
 Enel Autolettura 800 900 837
 FAX Enel Energia 800 066 386
Enel Energia Area Clienti e App My Enel
Email Enel per inviare moduli e documenti allegati.enelenergia@enel.com
PEC Enel Energia enelenergia@pec.enel.it
Chat Enel Energia sul sito ufficiale

Allaccio del contatore Cantina o Garage: tutti i coinsigli

Se ti trovi ad affrontare delle difficoltà durante la procedura di allaccio con Enel Energia, hai a disposizione diverse opzioni per entrare in contatto con il loro servizio clienti. Queste soluzioni sono state appositamente sviluppate per venire incontro alle esigenze di tutti gli utenti.

Allaccio Enel: documenti da preparare

Se desideri richiedere lo spostamento di un contatore attivo, ottenere preventivi, o richiedere la pre-posa e lo spostamento di un contatore la cui fornitura è cessata, è necessario inviare la tua richiesta compilando il modulo apposito e inviarlo a e-distribuzione. Puoi inviare la documentazione all’indirizzo seguente:

CASELLA POSTALE 5555 – 85100 POTENZA
Se preferisci, hai anche la possibilità di inviare la documentazione tramite fax al numero verde 800.046.674.

Se hai deciso di contattare direttamente il distributore, ecco i documenti che dovrai presentare:

  1. Dati anagrafici completi e un documento d’identità valido.
  2. Indirizzo del posto in cui il contatore sarà installato.
  3. Specifica la potenza e la tensione richiesta (valido solo per l’allacciamento della luce).
  4. Indica la tipologia di utilizzo necessario, come la cottura di cibi, l’acqua calda e il riscaldamento (valido solo per l’allacciamento del gas).
  5. Specifica se si tratta di una fornitura ad uso domestico o commerciale, e se sei residente o meno.
  6. Fornisci il numero della concessione edilizia, se disponibile.


Assicurati di compilare accuratamente i moduli e di allegare tutti i documenti richiesti per agevolare la gestione della tua richiesta da parte del distributore.

Tutte le differenze tra subentro, allaccio e voltura

Nel settore energetico, ci sono tre operazioni principali da poter richiedere ai fornitori: allaccio, voltura e subentro. Queste operazioni sono significativamente diverse tra loro.

L’allaccio è l’operazione da richiedere quando non è presente un contatore nell’immobile. Richiedendo l’allaccio, si chiede sia al distributore che al fornitore di collegare l’appartamento alla rete della luce e/o gas. Questo include l’installazione del contatore e l’avvio di un contratto per la fornitura.

Per quanto riguarda il subentro, questo è richiesto nella situazione in cui il contatore è già presente nell’appartamento ma il precedente inquilino l’ha disattivato. L’operazione di subentro si richiede quindi nel momento in cui si è intenzionati a riattivare una fornitura.

La voltura, invece, consente di modificare l’intestatario delle utenze. Le condizioni per richiederla sono un un contratto e contatore attivi, con il nome dell’ex inquilino che ancora compare nel contratto.

Allaccio Subentro
Richiesto quando l’utenza non risulta essere stata mai installata Richiesto quando il contatore della luce è già presente ma disattivato
Consiste nel creare un collegamento tra casa e rete elettrica esterna Si verifica quando i precedenti intestatari hanno chiuso l’utenza
Include l’allaccio del contatore luce/gas Necessario per riattivare il contatore e garantire la fornitura energetica continua

Le tempistiche e i costi associati a queste operazioni sono completamente diversi, a seconda che si debba effettuare un  allaccio o riattivare dei contatori. Altra differenza tra le due procedure sta anche nelle informazioni che ti verranno richieste e nei dicumenti che dovrai fornire .

Come effettuare l’allaccio per un terreno agricolo?

Per garantire il supporto dei macchinari elettrici utilizzati per lavorare la terra, l’allaccio elettrico per i terreni agricoli svolge un ruolo fondamentale. Se desideri richiedere l’allaccio elettrico per il tuo terreno agricolo, devi contattare Enel, che contatterà il distributore locale competente. Segui questa procedura per richiedere un allaccio Enel per il tuo terreno agricolo:

  1. Contatta il numero verde di Enel al 800 900 860 e richiedi l’allaccio per il tuo terreno agricolo.
  2. Enel inoltrerà la tua richiesta al distributore competente.
  3. È possibile che il distributore decida di effettuare un sopralluogo dove  desideri installare il contatore, per valutare le specifiche necessità e condizioni.
  4. Successivamente, riceverai un preventivo dettagliato direttamente a casa tua.


Seguendo questa procedura, potrai richiedere l’allaccio elettrico per il tuo terreno agricolo in modo efficiente e ottenere un preventivo personalizzato e chiaro. Assicurati di fornire tutte le informazioni necessarie durante la chiamata, così da agevolare il processo di richiesta e consentire a Enel di mettersi in contatto con il distributore per soddisfare le tue specifiche esigenze.

Allaccio Temporaneo Enel: quanto costa?

Per l’allaccio temporaneo, cioè richiesto per un lasso temporale inferiore a un anno e spesso utilizzato per lavori interni in un’abitazione, i costi sono definiti nel seguente modo:

  • Nel caso in cui l’allaccio temporaneo venga richiesto per un lasso temporale maggiore, ma con diversi utenti in momenti differenti, viene applicato un costo forfetario stabilito durante la prima realizzazione dell’impianto, come se fosse un allacciamento permanente. Per le successive richieste, invece, viene applicata una quota fissa di 25,10 €, oltre a un corrispettivo per coprire gli oneri amministrativi pari a 25,88 €.
  • E’ previsto un contributo a forfait qualora non fosse necessaria la realizzazione di una cabina di trasformazione MT/BT e la distanza dall’impianto esistente non superasse i  20 metri.
  • Per tutte le altre situazioni, il costo è relativo alla specifica circostanza.


È importante tenere presente che i costi per l’allacciamento temporaneo variano in base alle circostanze specifiche e alle esigenze del progetto. È consigliabile contattare direttamente il fornitore o il distributore locale per ottenere un preventivo dettagliato in base alle tue necessità specifiche.

Richiesta Nuovo Allaccio Enel: a chi inoltrare la richiesta?

Per richiedere l’allaccio del contatore, devi inviare la tua richiesta al distributore locale o al fornitore. Il gruppo Enel opera in gran parte del territorio attraverso la società E-distribuzione. Nel tuo comune esiste un unico distributore responsabile della rete e dei contatori collegati ad essa. A seconda della tua situazione, devi rivolgerti a una delle due entità.

Ecco due scenari distinti per l’allaccio:

  1. Allaccio senza attivazione del contatore: in questo caso, il contatore viene installato ma rimane inattivo e il cliente deve rivolgersi a E-distribuzione o al distributore incaricato di quella zona.
  2. Allaccio con attivazione del contatore: se desideri anche l’attivazione del contatore, puoi contattare un fornitore come Enel Energia. In questa casistica, firmerai un nuovo contratto di fornitura luce con il fornitore scelto. Per effettuare questa operazione, puoi chiamare il numero verde di Enel, 800 900 860, oppure recarti presso uno degli sportelli Enel presenti sul territorio.


Assicurati di scegliere l’opzione più adatta alle tue esigenze e di contattare direttamente il distributore o il fornitore per ulteriori informazioni specifiche sulla procedura di allaccio e sull’attivazione del contatore.

Richiesta per installazione di un nuovo contatore Enel

Se desideri richiedere l’allaccio del contatore, puoi rivolgerti a un fornitore energetico, che successivamente inoltrerà la tua domanda al distributore locale responsabile della zona specifica. Una volta inviata la richiesta, il distributore si occuperà dell’allaccio e dei lavori necessari per installare il contatore, indipendentemente dal gestore energetico scelto.

Se hai intenzione di attivare il contatore per l’energia elettrica, ti consigliamo di seguire questa soluzione per avviare la richiesta, sia per l’installazione che per l’attivazione della corrente. Rivolgerti direttamente al fornitore e seguire la procedura consigliata ti permetterà di avviare tempestivamente l’allaccio del contatore e garantire una corretta fornitura di energia elettrica per la tua abitazione o attività.

Offerte Enel Prima Attivazione: quale conviene?

Se hai appena installato il contatore ma non è mai stato attivato, hai l’opportunità di scegliere un’offerta luce o gas dedicata a coloro che effettuano la prima attivazione.

Offerta Prezzo
E-Light Luce: 0,18 €/kWh*
Gas: 0,735 €/Smc*
Flex Luce: PUN + 0,0572 €/kWh
Gas: PSV + 0,155 €/Smc*

Chiama ora un nostro consulente e scopri come risparmiare in bolletta luce e gas!

Info

Domande Frequenti

Quanto costa l'allaccio con Enel Energia?

L'allaccio della luce per i contatori domestici più comuni da 3 kW, senza lavori particolari, ha un costo totale di 424,46 € + IVA.

Qual è il costo dell'allaccio della luce?

L'allaccio della luce ha un costo complessivo di 424,46 €.

Quali sono i tempi per l'attivazione di un contatore Enel?

I tempi per l'allaccio con Enel possono variano da 30 gg a 90 gg, in base ai  lavori da dover effettuare.

Quali documenti sono necessari per l'allaccio della luce?

Ecco i documenti necessari :

  • L'indirizzo preciso dell'immobile;
  • I dati personali del futuro intestatario, inclusi nome, cognome e codice fiscale;
  • Un indirizzo email valido;
  • Per la luce: la potenza del contatore richiesta, che di solito è di 3 kW per i contatori domestici standard;
  • I dati catastali dell'immobile per cui viene richiesto l'allaccio;
  • Il codice IBAN dell'utente, qualora si preferisse pagare le bollette tramite addebito bancario

Quale distributore locale è responsabile della tua zona?

Per determinare a chi fare la richiesta di installazione del contatore luce, è importante conoscere il distributore locale della tua zona. I distributori locali sono responsabili del trasporto dell'energia tramite reti di distribuzione, della lettura dei contatori e delle operazioni tecniche, come l'allaccio. Il distributore locale non viene scelto dal cliente, ma ne è assegnato uno specifico per ogni zona.

E-distribuzione (ex Enel Distribuzione) è il principale distributore di energia elettrica in Italia, con la gestione di oltre 1.100.000 km di linee elettriche . Se il distributore locale della tua zona è E-distribuzione, dovrai inoltrare la pratica direttamente a questa società utilizzando i contatti disponibili, oppure puoi contattare il tuo fornitore per installare il contatore e attivarlo contemporaneamente.

Il nuovo contatore intelligente di E-Distribuzione: l'Open Meter!
Se stai richiedendo un nuovo allaccio della luce, è molto probabile che il distributore, specialmente E-Distribuzione, proceda all'installazione del nuovo modello di contatore elettronico chiamato "Smart Meter" o "Open Meter". Grazie a questo dispositivo, potrai usufruire di nuove tariffe orarie specificamente pensate per questo strumento e avrai la possibilità di effettuare l'autolettura direttamente in modalità telegestita.

Aggiornato su 26 Lug, 2023

redaction La Redazione di PrestoEnergia
Redactor

Piero Battistel