E-distribuzione: la guida completa sul distributore

Servizio Gratuito: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

Sommario: Nell’erogazione di gas ed energia elettrica presso le utenze, che siano domestiche o destinate ad altri usi, si distinguono due figure principali: il fornitore, che ha il compito di vendere l’energia e il distributore, come E- distribuzione, che deve farla giungere ai consumatori.

In questo articolo ci occuperemo della società parte del Gruppo Enel che si occupa di distribuire l’energia presso gli utenti. Approfondiremo l’attività di questa realtà, i servizi e tutti i contatti utili per reperirla.

e-distribuzione

E-distribuzione Numero Verde: tutti i contatti utili

Per ogni distributore è fondamentale mettere a disposizione una serie di recapiti per dare assistenza al proprio bacino di utenza. Vediamo quindi quali sono i principali contatti E-distribuzione a cui rivolgersi in caso di necessità:

ServizioInformazione
App E-distribuzionePuoi segnalare un guasto o visualizzare lo stato della rete
E-distribuzione Numero Verde803 500 (attivo 24/7, gratuito da telefono fisso e cellulare)
Numero di telefono E-distribuzione (dall’estero)02 91155155
Chat assistenza onlineDisponibile per segnalare un malfunzionamento
App PediusPer comunicare con il servizio assistenza per persone sorde
Indirizzo e-mail E-distribuzione PECe-distribuzione@pec.e-distribuzione.it
Canali socialFacebook Messenger, Telegram, Twitter

Per quanto riguarda l’utilizzo del Numero Verde E-distribuzione Enel Energia, il sistema ti dà la possibilità di scegliere il servizio di tuo interesse digitando, durante la telefonata, i seguenti tasti:

  • 1 segnalare un guasto
  • 2 ricevere informazioni sulle tue pratiche
  • 3 sostituire il contatore con il nuovo Open Meter
  • 4 richiedere il servizio e-Pin
  • 5 comunicare un pericolo
  • 0 situazioni di emergenza dovuta a casi di terremoti o di maltempo diffuso.

Ti ricordiamo che E-distribuzione non ti contatterà mai per fini commerciali, ma solo per aggiornamenti sulla tua pratica, dai numeri 02 91158 e 06 89839.

Cosa cambia tra E-distribuzione, Enel Energia e SEN?

E-distribuzione è parte del Gruppo Enel, composto da più realtà tra cui:

  • E-distribuzione, appunto, l’azienda di distribuzione che ha l’incarico di distribuire l’energia alle utenze che usufruiscono dei servizi luce e gas
  • Enel Energia, il provider che si occupa di vendere luce e gas sul mercato libero dell’energia.
  • Servizio Elettrico Nazionale, la società di vendita che serve i  consumatori nel Servizio di Maggior Tutela.

Per comprendere meglio i ruoli delle varie aziende occorre fare delle distinzioni importanti tra:

  • Fornitore e distributore.
  • Mercato libero e Tutelato.

Vediamole nel dettaglio. Se invece desideri informazioni sulle offerte e i servizi delle società venditrici, ti consigliamo di utilizzare i contatti Enel, di cui trovi la lista completa al link.

Differenze tra fornitore e distributore

Riguardo la differenza tra fornitore e distributore, c’è da dire che entrambe sono due figure fondamentali nel settore dell’energia. Infatti, la prima, ad esempio Enel Energia sul mercato libero, si occupa di vendere luce e gas ai consumatori finali, che possono essere clienti privati, aziende, condomini o enti pubblici. Il fornitore ha competenze a proposito di:

  • attivazione delle offerte luce e/o gas.
  • operazioni relative al contratto di fornitura.
  • pagamenti delle bollette.

Invece, il distributore, in questo caso E-distribuzione, si occupa della gestione del servizio di distribuzione dell’energia presso le utenze che hanno attivo un contratto con la società venditrice. Le sue mansioni consistono in:

  • lettura dei consumi di energia dei consumatori serviti.
  • intervento in caso di guasti.
  • manutenzione della rete.
  • operazioni per spostamento, installazione o rimozione del contatore.
  • Interventi tecnici per un nuovo allaccio luce e/o gas.

In più, a differenza dei fornitori, selezionati da ogni consumatore in assoluta libertà, i distributori luce e gas hanno competenza su determinati territori e agiscono in base al luogo in cui è ubicata l’utenza. Quindi i clienti finali non possono esprimere preferenza per una specifica società.

Mercato Libero e Tutelato dell’energia

La seconda differenza che approfondiamo per distinguere Enel Energia dal Servizio Elettrico Nazionale, è quella tra Mercato Libero e Tutelato dell’energia. Nello specifico:

  • Il Mercato Libero dell’energia vende luce e gas in base alle condizioni e ai prezzi stabiliti unicamente dal fornitore, in questo caso Enel Energia.
  • Il Servizio di Maggior Tutela fornisce la componente energetica unicamente in base ai prezzi stabiliti dai mercati nazionali e alle condizioni economiche e contrattuali dettate dall’ARERA. È proprio quello che si impegna a fare Servizio Elettrico Nazionale.

La scelta di un provider che agisce sul Mercato Libero può essere molto vantaggiosa, in quanto offre queste possibilità:

  • Usufruire, tra le varie soluzioni, di un’offerta a prezzo bloccato, con la sicurezza di pagare sempre la stessa cifra nella bolletta gas e luce. Si tratta di una buona opzione per scongiurare i rischi legati all’andamento altalenante dei prezzi di mercato, che possono abbassarsi ma anche salire, facendo lievitare l’importo delle fatture.
  • Sottoscrivere un unico contratto per entrambe le forniture di luce e gas. Con la Maggior Tutela bisogna necessariamente avviare due pratiche distinte.
  • Ricevere tanti vantaggi extra, come sconti in fornitura e offerte speciali su altri servizi, ad esempio Internet. Il Mercato Tutelato si occupa esclusivamente della vendita dell’energia.

A partire dal 1° gennaio 2024 il Servizio di Maggior Tutela sarà definitivamente abolito. Dunque, se sei ancora cliente del Servizio Elettrico Nazionale, ti conviene passare al più presto ad un provider attivo sul Mercato Libero, come Enel Energia, con un’offerta che ti consenta di risparmiare sulla tua bolletta luce e gas.

Pronto Intervento E-distribuzione: tutto quello che devi sapere

Tornando all’argomento centrale del nostro articolo, ossia E-distribuzione, vediamo adesso cosa fare in caso di guasti e come richiedere il Pronto Intervento alla società.

Segnalare una emergenza E-distribuzione è molto semplice: basta chiamare il Numero Verde 803 500, attivo tutti i giorni h24 e gratuito sia da rete fissa sia da cellulare. Altre modalità per comunicare problemi alla tua fornitura di energia e al contatore sono:

  • App di E-distribuzione, provvedendo a comunicare il guasto in pochi click
  • Chat bot Eddie, che ti indicherà gli step precisi per evidenziare il problema.

Spesso, i disservizi sulla rete di distribuzione possono dipendere anche da alcune interruzioni generali alla rete, talvolta causate da lavori di manutenzione. Per controllare se la tua area è interessata, ti basta inserire il codice POD, identificativo della tua utenza luce, nella barra di ricerca alla pagina dedicata sul sito di E-distribuzione.

In alternativa, al verificarsi di un malfunzionamento, puoi accedere alla tua Area riservata e scoprire se quest’ultimo è correlato a questi eventi:

  • Buchi di tensione, situazioni in cui si verifica un calo di tensione sulla rete.
  • PESSE, un processo di disalimentazione programmato.
  • Lavori pianificati sulla rete di distribuzione di tuo interesse.

In più, puoi anche richiedere una verifica della tensione qualora tu ritenga che non sia adeguata agli standard desiderati.

Infine, potrebbe tornarti utile il Servizio e-Notify, con il quale puoi scegliere di ricevere via Telegram, e-mail o SMS notifiche riguardo 3 argomenti:

  1. Sospensione di corrente elettrica per intervento di manutenzione nella tua area.
  2. Informazioni sulla squadra tecnica che stai aspettando.
  3. Stato di lavorazione delle tue pratiche con relativi aggiornamenti.

Per attivare questo strumento, ti basta eseguire il login all’Area personale oppure registrarti se non sei in possesso dell’account e delle credenziali di accesso.

Scopri quali sono i procedimenti, i tempi e i costi per l’allaccio gas, cliccando sul link.

Di cosa si occupa E-distribuzione?

E-distribuzione svolge l’attività distributiva su una rete di più di 1.100.000 km, servendo oltre 31 milioni di utenze in 7400 Comuni. La società, prima in Italia per la distribuzione e la misura dell’energia, ha come principale scopo l’offerta di un servizio di qualità. Il tutto nel pieno rispetto delle norme stabilite dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), garantendo sia la sicurezza dei consumatori, sia la salvaguardia dell’ambiente.

L’azienda parte del Gruppo Enel è sempre in continua evoluzione, basando la sua crescita principalmente sui valori di:

  • Innovazione
  • Proattività
  • Responsabilità
  • Fiducia

La mission di E-distribuzione, come quella di tutto il Gruppo Enel, è di perseguire i propri obiettivi promuovendo lo sviluppo di tecnologie che aiutino a sensibilizzare gli utenti su un corretto consumo di energia e sulle tematiche dell’energia sostenibile. Un esempio sono i contatori a tecnologia Meter, di cui parleremo nel paragrafo successivo.

E-distribuzione Open Meter: le caratteristiche del nuovo contatore

Al fine di acquisire maggiore consapevolezza sul consumo energetico, il Gruppo Enel sta promuovendo soluzioni per ottimizzare i consumi di gas e luce. Tra le varie soluzioni adottate, E-distribuzione sta provvedendo all’installazione dei contatori a tecnologia Open Meter.

Si tratta di dispositivi di ultima generazione, progettati con lo scopo di permettere a tutti gli utenti di tenere sotto controllo il proprio consumo e di regolare le proprie abitudini energetiche in base alle possibilità di risparmio. E-distribuzione è attivo nella sostituzione di tutti i modelli precedenti di contatore e prevede la conclusione dell’opera entro il 2024.

I nuovi contatori Open Meter hanno le seguenti caratteristiche:

  • Ottenimento di indicazioni precise non solo sulla quantità di energia consumata, ma anche sui tempi di utilizzo della stessa, favorendo così la consapevolezza degli utenti in termini di impiego ed efficienza energetica.
  • Presenza di un canale di comunicazione Chain 2, dedicato al cliente, per gestire più agilmente la propria fornitura.
  • Monitoraggio dello stato di efficienza del dispositivo.

In questo periodo E-distribuzione si sta occupando della posa dei nuovi contatori Open Meter presso tutte le utenze servite. Se sei tra gli utenti interessati ma ancora non hai avuto l’intervento, è solo questione di tempo. L’operazione avverrà secondo i seguenti step:

  • Avviso di sostituzione con 5 giorni d’anticipo.
  • Brevissima sospensione della fornitura di energia per consentire il corretto svolgimento delle operazioni.
  • Installazione del contatore, con riprogrammazione in base ai dati forniti dal dispositivo precedente.
  • Rilascio della documentazione utile, che trovi nella tua Area Clienti, alla voce “Il mio contatore”.

Inoltre, per identificare gli operatori incaricati dei lavori a casa tua, puoi usare il servizio e-PIN, che consiste nella ricezione di un PIN da parte del tecnico, visualizzabile dalla tua Area riservata.

Reclami con E-distribuzione: come farlo?

Se hai problemi nella corretta erogazione della fornitura e il distributore non ha provveduto in maniera adeguata a risolverli, puoi attivarti per richiedere un reclamo E-distribuzione. Puoi presentarlo attraverso questi canali di contatto:

  • Area Clienti online, collegandoti alla sezione Informazioni e reclami.
  • Indirizzo e-mail PEC E-distribuzione costumercare@pec.e-distribuzione.it, inserendo i tuoi dati identificativi o quelli della tua utenza.
  • Posta all’indirizzo E-distribuzione Casella Postale 5555 – 85100, Potenza.

Una volta inviata la pratica, riceverai una risposta entro 30 giorni solari dall’inoltro della segnalazione. Qualora questa non pervenga oppure risulti insoddisfacente, puoi rivolgerti al Servizio di Conciliazione ARERA.

Si tratta di una prestazione volta a tutelare i consumatori luce e gas e invita le due parti in disaccordo, tramite l’aiuto di un conciliatore esperto, a trovare una soluzione soddisfacente, evitando vie legali.

Tuttavia, prima di inoltrare un reclamo E-distribuzione, ti consigliamo di optare per una risoluzione del problema tramite gli appositi canali messi a disposizione dal provider, quali:

  • Assistente virtuale Eddie.
  • Canale Messenger.
  • Numero Verde 803 500.
  • La ricca sezione delle Faq, dove trovi la risposta a molteplici quesiti.

Se desideri ulteriori informazioni sul mondo energetico, ti consigliamo di vistare il sito dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, cliccando su questo link. Sulla piattaforma troverai anche un pratico tool di ricerca per conoscere il nome del distributore, come E Distribuzione, operante nella tua zona.

Se ti è interessato E Distribuzione allora potrebbe interessarti anche:

Dernière mise à jour : 2 mai 2024

La Redazione di PrestoEnergia

Matteo Bono

Matteo Bono

SEO Manager