Che differenza c'è tra Mercato Libero e Mercato Tutelato? Una Guida dettagliata

Servizio Gratuito: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

Sommario: Questa guida dettagliata esplorerà qual è la differenza tra il Mercato Libero e il Mercato Tutelato, fornendo una panoramica completa delle opzioni a disposizione dei consumatori.

Con Mercato Libero si intende il mercato energetico con concorrenza tra i diversi fornitori di Energia. Il mercato Tutelato è invece il mercato energetico in cui Fornitori statali vendono luce e gas a prezzi più bassi e contenuti.

Il Mercato Tutelato terminerà per i consumatori domestici il 10 Gennaio 2024.

differenza mercato libero e mercato tutelato dell'energia in Italia

Che Differenza c’è tra Mercato Libero e Tutelato dell’Energia

Per comprendere la differenza tra Mercato Libero ed il Mercato Tutelato del gas e dell’energia elettrica, occorre conoscere i loro termini di opzioni di fornitura, prezzi, flessibilità e regolamentazione. Di seguito ti illustriamo brevemente quali sono le principali differenze tra i due:

Nel Mercato Tutelato, il prezzo della materia prima è unico per tutte le società e in Italia è stabilito dall’Autorità di Regolamentazione ARERA, in modo da fornire una certa stabilità ai consumatori. I costi di gestione come il contatore e le imposte sono fissi e standardizzati per tutti i consumatori nel regime tutelato. Questi costi non variano tra i fornitori. In questo regime i consumatori non possono scegliere il proprio fornitore, in quanto le tariffe sono uniformi per tutti.

Invece, nel Mercato Libero, i consumatori hanno la possibilità di scegliere liberamente il proprio fornitore, con a disposizione una varietà di offerte e piani tariffari. In questo modo si ha una maggiore possibilità di personalizzare il proprio contratto in base alle proprie esigenze. Inoltre, avrà a disposizione servizi extra e promozioni speciali. Anche in questo regime i costi di gestione come il contatore e le imposte rimangono fissi e sono generalmente simili a quelli del regime tutelato.

Mercato di Maggior Tutela dell’Energia: cosa significa?

Il servizio di Maggior Tutela dell’energia rappresenta il sistema di distribuzione predefinito, in cui i cittadini italiani si sono affidati fino alla fine degli anni ’90, quando l’apertura del mercato ha introdotto ulteriori opzioni e la possibilità di scegliere fornitori e piani tariffari in un mercato liberalizzato.

In poche parole, si tratta di un sistema di fornitura di luce e gas monitorato e regolamentato da ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente. Questo ente statale svolge un ruolo cruciale in quanto:

  • determina le condizioni economiche e contrattuali per l’accesso dell’utente alla corrente elettrica ed al gas;
  • aggiorna trimestralmente i costi della fornitura, tenendo conto delle fluttuazioni globali dei prezzi delle materie prime.

Questo regime offre un’importante tutela ai consumatori, poiché previene l’insorgere di prezzi sproporzionati o improvvisi aumenti nei costi energetici.

Mercato Libero dell’Energia Elettrica: una guida

Il Mercato Libero dell’energia rappresenta una nuova realtà in cui sono le singole aziende elettriche private a decidere i prezzi e servizi da erogare ai clienti. La concorrenza diventa la forza trainante, ponendo gli utenti nella posizione privilegiata di poter scegliere ciò che è più vantaggioso per loro.

In breve, nel Mercato Libero:

  1.  i consumatori hanno la possibilità di scegliere liberamente il proprio fornitore
  2.  le diverse compagnie energetiche possono competere per offrire il miglior prezzo e i migliori servizi ai clienti.

Tuttavia, è fondamentale comprendere che nel Mercato Libero si assume una maggiore responsabilità nella gestione del proprio contratto energetico, compreso il monitoraggio dei prezzi e l’eventuale cambio di fornitore se si desidera beneficiare di offerte più convenienti.

Cosa Cambia per l’Utente col Passaggio al Mercato Libero

La scadenza per il Mercato Tutelato della corrente è prevista per il 10 Gennaio 2024. Il passaggio al Mercato Libero comporta diverse modifiche significative per l’utente che riassumiamo nei punti seguenti:

  • Scelta del proprio fornitore energetico tra una varietà di opzioni, ognuna con tariffe e servizi diversi. Questo offre una maggiore flessibilità e l’opportunità di cercare l’offerta più adatta alle proprie esigenze e al proprio budget.
  • Possibilità di optare per piani tariffari personalizzati che tengano conto dei loro specifici modelli di consumo, consentendo di massimizzare il risparmio energetico.
  • Maggiore presenza di servizi extra offerti dai fornitori privati, come assistenza clienti dedicata, sconti, App mobili per il monitoraggio dei consumi, e soluzioni energetiche sostenibili

Passaggio al Mercato Libero: quando avverrà?

Come anticipato dal Decreto Mille proroghe, il 1 gennaio 2024 rappresenta il termine ultimo per effettuare il passaggio definitivo al Mercato Libero dell’energia.

A partire da quella data, il servizio di Maggior Tutela cesserà di esistere, lasciando il posto esclusivamente al Libero Mercato. Ma cosa vuol dire? In poche parole:

  • tutti i cittadini dovranno fare la transizione al Mercato Libero
  • scegliere un fornitore energetico privato, se non l’hanno già fatto, affinché possano continuare a ricevere la fornitura elettrica e il gas.

Per sapere cosa aspettarti, puoi rivolgerti allo Sportello del Consumatore, uno strumento fornito dall’Autorità.

Quale Conviene Scegliere tra Mercato Libero e Tutelato

La differenza tra il Mercato Libero e il Mercato Tutelato è notevole e la scelta di una o dell’altra dipende da diversi fattori, tra cui il profilo di consumo e le preferenze personali.

Se desideri evitare fluttuazioni impreviste, ti conviene selezionare un fornitore attivo nel Mercato Tutelato. Qui infatti, la corrente è fornita a tariffe regolate da ARERA, garantendo una certa stabilità dei prezzi e una protezione dai repentini aumenti dei costi energetici.

D’altra parte, il Mercato Libero offre una maggiore flessibilità, con la possibilità di scegliere tra diversi fornitori e piani tariffari. Questo può portare a risparmi significativi per chi è disposto a cercare le migliori offerte e ha un consumo energetico adatto a piani tariffari personalizzati.

La decisione finale dipende dall’equilibrio tra stabilità tariffaria e la ricerca di opportunità di risparmio, quindi ti consigliamo di valutare attentamente le opzioni disponibili e considerare le esigenze individuali prima di prendere una decisione.

Le Migliori Offerte luce e gas del Momento

Come abbiamo visto, nel Mercato Libero, le offerte luce e gas possono variare considerevolmente a seconda delle esigenze e dei consumi individuali.

Per individuare l’offerta migliore, è importante confrontare attentamente le proposte dei diversi fornitori, tenendo conto delle tariffe, dei servizi aggiuntivi e dei piani tariffari disponibili per trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze e al proprio budget. Di seguito ti illustriamo quali sono:

  • le migliori offerte luce
  • i piani tariffari gas più convenienti

Le Migliori Offerte Luce

Nel Mercato Libero, le offerte luce sono varie e mirano a soddisfare le diverse esigenze dei consumatori. Tra le offerte attuali, possiamo trovare diverse proposte interessanti:

Migliori offerte luce del momento
Iren10x3 Variabile Luce VerdePUN + 0,044 €/kWh
EngieEnergia VedoChiaroPUN + 0,0198 €/kWh
EnelE-Light0.15 €/kWh*
PlenitudeTrend CasaPUN + 0,0231 €/kWh*
WekiwiEnergia alla fonte (Sconto intero)PUN + 0.05€/kWh*

Tariffe Gas Mercato Libero

Ecco l’elenco delle offerte relative all’energia gas con i rispettivi prezzi per metro cubo (€/Smc):

Migliori tariffe gas del momento
Iren10x3 Gas VariabilePSV + 0,35 €/Smc
EnelE-Light0,735 €/Smc*
SorgeniaNext Energy SunlightPSV + 0,15 €/Smc*
EdisonDynamicPSV + 0,065 €/mese
EniMIA SerenaPSV + 126,64 €/anno + 63,36 €/anno

Per avere maggiori informazioni sulla differenza tra il Mercato Libero ed il Mercato Tutelato, ti suggeriamo di visitare il sito ufficiale di ARERA a questa pagina.

Dernière mise à jour : 2 mai 2024

La Redazione di PrestoEnergia

Alessandra Alfia Selvaggi

Alessandra Alfia Selvaggi