Il prezzo della luce oggi con i vari fornitori

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario: Il prezzo luce è uno degli aspetti da considerare quando si confrontano i migliori fornitori di energia elettrica. Infatti, grazie a questo parametro puoi scoprire quanto paghi la materia prima dell’energia elettrica di casa, nonché compari più facilmente le condizioni del tuo contratto attivo con le alternative sul mercato.

In generale, il costo della luce può cambiare notevolmente secondo diversi aspetti, primo tra tutti tra il mercato tutelato e il mercato libero. Inoltre, anche il fornitore scelto, la tariffa monoraria o bioraria e il prezzo luce bloccato o variabile sono altri fattori che possono influire sul suo andamento. Ecco perciò tutte le informazioni utili sull’argomento!

Mercato Tutelato: prezzo medio luce al kWh

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, o ARERA, aggiorna mensilmente i prezzi di vendita dell’energia sul mercato tutelato. Questo in quanto tutti i fornitori operanti in questo sistema sono tenuti ad offrire l’energia elettrica ai prezzi stabiliti dall’Autorità.

Infatti, nel mercato tutelato della luce, il fornitore è collegato al distributore locale, pertanto esiste un solo operatore in una determinata zona geografica (come ad esempio Acea a Roma, A2A a Milano, Enel Servizio Elettrico in molte altre città e così via). Invece, per quanto riguarda il prezzo gas, il cliente può richiedere l’applicazione delle condizioni economiche del mercato tutelato a qualsiasi fornitore.

La spesa materia energia, che rappresenta circa il 50% della bolletta luce, comprende il costo dell’energia e segue l’evoluzione di indici importanti come il prezzo luce PUN (o Prezzo Unico Nazionale). Difatti questi elementi influiscono notevolmente sulle offerte luce business o domestiche e sull’andamento dei costi all’ingrosso come nella bolletta luce.

Mercato Libero: costo luce al kWh

Come anticipato, in Italia il prezzo dell’energia elettrica dipende principalmente dal mercato in cui si ha attivo un contratto di fornitura. I fornitori che operano nel mercato tutelato devono seguire i prezzi stabiliti dall’Autorità, mentre i fornitori del mercato libero possono stabilire il prezzo dei kWh in modo autonomo e personalizzare le offerte luce.

Per questo motivo, i prezzi sul mercato libero possono variare notevolmente a seconda della tariffa scelta e dei servizi accessori inclusi. Pertanto, per poter approfittare di vantaggi economici e gestire al meglio la propria fornitura, il cliente deve valutare attentamente le promozioni e gli extra offerti, ponderando con quale azienda attivare il contatore luce.

Anche se il mercato libero offre numerose opportunità di risparmio, il consumatore deve fare attenzione a sottoscrivere un’offerta che permetta un effettivo risparmio sulla spesa annuale della luce, che puoi scoprire facilmente leggendo la bolletta. Per trovare le migliori offerte luce sul mercato libero, puoi navigare sul sito web del fornitore e informarti adeguatamente per decidere quale opzione fa al caso tuo.

In alternativa, per conoscere le migliori offerte luce disponibili sul mercato libero, un altro consiglio è di utilizzare un comparatore di tariffe, che venga aggiornato regolarmente e che contenga tutte le informazioni più recenti.

Tutte le offerte migliori con Enel, Eni Plenitude e altri provider nel mercato libero

Scegliere l’offerta giusta per la fornitura di energia elettrica non è mai facile, soprattutto nel mercato libero dove ci sono tantissime opzioni tra cui scegliere. Tuttavia, ci sono alcune linee guida che possono aiutare a capire quale offerta sia la migliore per le proprie esigenze.

Il primo fattore da considerare è il prezzo della materia prima energia, ovvero il costo dell’energia elettrica al momento dell’acquisto da parte del provider. Questo aspetto varia da fornitore a fornitore e può influenzare in modo significativo la spesa finale sostenuta dall’utente. È importante quindi verificare quale sia il prezzo dell’energia elettrica nella tariffa scelta e confrontarlo con altri operatori (considerando anche eventuali piani di rateizzazione e altri extra garantiti).

Ma non solo, è fondamentale anche conoscere i propri consumi e la fascia oraria in cui questi sono concentrati. Infatti, molte offerte prevedono prezzi differenti a seconda della fascia oraria in cui si consuma l’energia elettrica (cioè le tariffe biorarie). Conoscere i propri consumi aiuta perciò a scegliere l’offerta più adatta alle proprie esigenze.

Inoltre, puoi considerare anche altri aspetti, ad esempio se il fornitore scelto offre la possibilità di pagare tramite bollettino postale o RID bancario. O ancora, se lascia la libertà di scelta per la modalità di ricevimento delle fatture, per posta ordinaria o per email.

Tutti questi elementi ti permettono di personalizzare la tariffa e ottenere una soluzione su misura delle tue esigenze, tra le tante proposte del mercato libero. Ecco alcune delle migliori offerte attualmente disponibili che propongono questi servizi.

Il prezzo luce Enel

Offerta Enel Prezzo
E-Light 0,18 €/kWh* (monoraria)
Flex PUN + 0,0572 €/kWh (monoraria)
Formidabile 0,26 €/kWh (monoraria)
PLACET Fissa Non disponibile
PLACET Variabile 0,09 €/kWh*

Formidabile è l’offerta luce Enel Energia perfetta per chi vuole risparmiare sull’energia elettrica senza rinunce. Questa promo prevede diversi servizi extra che spesso cambiano da periodo a periodo. Consulta il sito uffiiale Enel per scoprirli tutti nel dettaglio.

Il prezzo luce Eni Plenitude

Offerta Eni Plenitude Prezzo
Trend Casa PUN + 0,0231 €/kWh*
Fixa Time (Sconto Addebito Diretto) IT_eni_NRJ_02_F0_Prezzo
Fixa Time (Senza Sconto) 0,1870 €/kWh
Flexi Pertinenze PUN + 0,2079 €/kWh*

Trend Casa di Eni Plenitude è invece la tariffa a prezzo variabile con energia 100% green, proveniente da fonti rinnovabili.

Il prezzo luce è indicizzato al PUN e prevede uno sconto di 12€ con domiciliazione bancaria come metodo di pagamento e la partecipazione alla promo Sky gratis per 90 giorni. La sottoscrizione dell’offerta è rapida e si effettua online, inserendo informazioni come il codice POD.

Iren luce gas e servizi con il prezzo indicizzato

Offerta Iren Prezzo
10x3 Variabile Luce Verde PUN + 0,052 €/kWh
Prezzo Fisso Luce Verde Revolution 0,22451 €/kWh
Prezzo Fisso Web 0,19965 €/kWh
$IT_iren_NRJ_08_F0_Text$ $IT_iren_NRJ_08_F0_Prezzo$

Iren Revolution Luce Verde è la tariffa a prezzo indicizzato al PUN con cui riceverai subito in regalo un bonus di 30€ rateizzato in bolletta. Incluso nell’offerta avrai anche la polizza casa e potrai effettuare i pagamenti delle tue bollette anche tramite bollettino postale.

La proposta di Sorgenia

Offerta Sorgenia Prezzo
Next Energy Sunlight PUN + 0,015€/kWh*
PLACET Fissa 0,3052 €/kWh*
PLACET Variabile PUN + 0,07156 €/kWh*

Next Energy Sunlight di Sorgenia è un’offerta a prezzo luce kWh indicizzato rispetto al PUN, il Prezzo Unico Nazionale.

Il prezzo in questo caso include le voci presenti nella componente materia energia, quindi oltre al costo dell’energia elettrica anche le perdite di rete.

In aggiunta a questo, la tariffa prevede uno sconto fedeltà e bonus fino a 180€ se attivi almeno tre forniture. Quindi la promo include lo sconto di 60€ per ogni utenza attivata per un minimo di due attivazioni (120€ per luce e gas e 180€ se attivi anche la fibra).

L’abbonamento di NeN

NeN Special 48 di NeN invece è caratterizzata da una tariffa luce bloccata per 1 anno e un abbonamento mensile a rate costanti. Alla fine di questo periodo il fornitore procede con un conguaglio per adattare il canone ai tuoi consumi effettivi. Inoltre, l’energia elettrica è 100% Green e l’impronta CO2 è azzerata.

Prezzo al kWh: cosa si intende?

Il prezzo al kWh è il costo dell’energia elettrica per unità di misura, ovvero il kilowattora (appunto kWh). Questa unità di misura viene utilizzata per calcolare e fatturare i consumi sulla bolletta di energia elettrica dell’utente finale.

Come anticipato, nel mercato tutelato il prezzo al kWh è stabilito dall’Autorità competente, cioè l’ARERA, e viene applicato da tutti i fornitori operanti in tale mercato. Invece, nel mercato libero il prezzo al kWh è stabilito dai singoli fornitori di energia elettrica in modo autonomo.

In quest’ultimo caso il costo al kWh può variare considerevolmente da un fornitore all’altro, a seconda delle offerte e dei servizi inclusi. Inoltre, a questo costo per l’energia elettrica vanno aggiunti gli oneri previsti dall’Autorità.

Per calcolare la spesa finale delle fatture di energia elettrica, il prezzo al kWh viene moltiplicato per i chilowattora consumati. I chilowattora sono rilevati dal contatore della luce, che registra i consumi nelle tre fasce orarie definite dall’Autorità, come F1, F2 e F3.

In sintesi, il prezzo al kWh è un aspetto fondamentale da considerare nella scelta del fornitore di energia elettrica, poiché influisce direttamente sulla spesa finale delle bollette.

Quali fattori determinano il costo della luce?

Il prezzo dell’energia elettrica dipende da molti fattori tra cui il PUN, che rappresenta il prezzo di riferimento della borsa elettrica. Il PUN è influenzato da altrettanti elementi, come le quotazioni di gas e petrolio, la domanda di energia e la produzione di elettricità da fonti rinnovabili.

Nonostante questi fattori siano al di sopra del raggio di azione dei consumatori, il prezzo del kWh applicato al cliente finale varia comunque in base all’offerta sottoscritta. Ad esempio, il prezzo può essere fisso o variabile, a seconda della tariffa scelta.

Allo stesso tempo, il costo dell’energia elettrica al metro quadro dipende da:

  1. le caratteristiche dell’immobile in cui si abita e degli impianti
  2. la classe energetica degli elettrodomestici
  3. il numero di abitanti
  4. il numero e il tipo di elettrodomestici utilizzati, come lavatrice, lavastoviglie, frigorifero, congelatore, scaldabagno, asciugatrice e apparecchi elettrici, come aspirapolvere, condizionatori, computer
  5. le abitudini di consumo delle persone, come l’utilizzo di lampadine LED a risparmio energetico, l’uso della luce naturale quando possibile e molti altri
  6. la scelta del fornitore di energia elettrica, che può essere un operatore del mercato libero o sotto il Servizio di Maggior Tutela.

In sintesi, il prezzo dell’energia elettrica dipende da diversi fattori, sia a livello di mercato che a livello di consumo. La scelta dell’offerta e del fornitore di energia elettrica più adatto per le proprie esigenze può influire tantissimo sulla spesa energetica annuale.

La situazione in Europa sul costo della luce

Il costo dell’energia elettrica in Europa varia notevolmente tra i diversi Paesi, a causa dei numerosi fattori che influenzano il prezzo al kWh. In particolare, Francia e Germania sono i due mercati elettrici più grandi d’Europa, che funzionano con regole simili al mercato italiano, ma con caratteristiche proprie dettate dal mix di produzione dell’energia elettrica.

Ecco alcune informazioni sulle differenze tra i mercati elettrici di Francia, Germania e Italia:

  • In Francia, la produzione di energia elettrica deriva principalmente dal nucleare. Questo fa sì che il prezzo dell’energia elettrica in Francia sia relativamente basso, ma ciò comporta anche una elevata dipendenza da questa fonte energetica.
  • In Germania, invece, sono presenti molti impianti a carbone e lignite e le fonti rinnovabili hanno avuto una grande spinta negli ultimi anni. Questo mix di produzione energetica comporta un prezzo dell’energia elettrica più elevato rispetto a quello francese, ma consente di avere una maggiore diversificazione delle fonti energetiche.
  • In Italia, il mix di produzione energetica è storicamente basato sugli impianti alimentati a gas naturale, ma la produzione da fonti rinnovabili è cresciuta molto negli ultimi anni. Tuttavia, l’Italia risulta essere un importatore netto di energia elettrica dai Paesi confinanti, il che comporta un prezzo dell’energia elettrica più elevato rispetto ad altri Paesi europei.

Oltre alle differenze nel mix di produzione energetica, ci sono anche imposte diverse nei Paesi europei, che alla fine influiscono molto sul prezzo al kWh dell’energia elettrica. Ad esempio, in alcuni Paesi europei sono presenti tasse ambientali sulle emissioni di CO2, che possono comportare un aumento del prezzo dell’energia elettrica per il consumatore finale.

Offerta indicizzata: cosa significa?

L’offerta indicizzata è un tipo di offerta luce e/o gas che prevede un prezzo variabile nel tempo, solitamente in base alle oscillazioni del prezzo del mercato. A differenza dell’offerta a prezzo fisso, che prevede un prezzo costante per tutta la durata del contratto, l’offerta indicizzata può variare sia al ribasso che al rialzo.

Il prezzo indicizzato tiene conto dell’andamento del mercato dell’energia elettrica e del gas, che può essere influenzato da molti fattori, alcuni già anticipati. Tra questi ci sono:

  1. il costo dei combustibili come petrolio e gas
  2. il tasso di cambio euro/dollaro
  3. l’offerta e la domanda del mercato.

Inoltre, l’offerta indicizzata può prevedere diversi meccanismi di formazione del prezzo, come uno sconto rispetto al prezzo della materia prima luce o del gas del mercato tutelato stabilito dall’Autorità o variazioni in base al valore del PUN per la luce o del PSV per il gas.

È importante notare che l’offerta indicizzata può comportare un rischio maggiore rispetto all’offerta a prezzo fisso, in quanto il prezzo può aumentare in modo significativo in caso di fluttuazioni del mercato. Tuttavia, l’offerta indicizzata può anche offrire maggiori opportunità di risparmio, ad esempio se il prezzo del mercato diminuisce.

Per questo motivo, è importante che i consumatori siano informati sulle condizioni del loro contratto di fornitura di energia elettrica o gas, compreso il meccanismo di composizione del prezzo per le offerte a prezzo variabile. In questo modo, i clienti possono scegliere l’offerta più adatta alle loro esigenze, in base al loro profilo di consumo e al loro grado di rischio.

Per rimanere in aggiornamento sugli indici di riferimento del prezzo luce a costo variabile puoi visitare questo link.

Scopri come pagare meno in bolletta della luce. Parla gratuitamente con un nostro consulente ora!

Info

Aggiornato su 19 Lug, 2023

redaction La Redazione di PrestoEnergia
Redactor

Piero Battistel