Verifica Contatore: costi, tempi e come richiedere la procedura

Servizio Gratuito: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

Cos'è e quando richiedere la verifica del contatore? La verifica del contatore consiste nel controllo del contatore da parte di un tecnico del distributore di zona. È consigliabile richiederla quando si riscontrano anomalie nella fatturazione, periodi di mancata erogazione dell’energia o si sospetta un guasto al contatore.

Potrebbe succedere, soprattutto dopo un periodo in cui utilizzi poco le utenze oppure dopo aver ricevuto una bolletta anomala, che tu cominci a dubitare del funzionamento del contatore. A questo punto allora potrebbe essere necessario eseguire una Verifica Contatore per accertarsi che tutto funzioni correttamente

In questo articolo ti illustreremo innanzitutto a cosa serve tale procedura, da chi deve essere eseguita e quando ti conviene richiederla. Inoltre prenderemo ad esempio uno dei distributori più diffusi in Italia, ovvero Enel, e ti spiegheremo chi contattare se hai deciso di eseguire un controllo di questo tipo. Infine ti riassumeremo quali sono i costi e le tempistiche da considerare per i lavori di verifica sul contatore di casa tua.

Cos’è e a Cosa Serve la Verifica del Contatore Luce e Gas Con Enel?

Prima di spiegarti cos’è e a cosa serve la Verifica Contatore luce e gas con Enel riteniamo sia utile fare una premessa sull’utilità del contatore. Tale strumento infatti è importantissimo perché calcola i tuoi consumi di energia elettrica o gas, a seconda di quale utenza consideri, e permette al venditore di calcolare la tua bolletta. Quindi un guasto o un malfunzionamento a questo apparecchio possono compromettere sia il calcolo dei consumi sia la corretta erogazione di luce o gas. 

La verifica serve proprio a: 

  • far sì che la fatturazione da parte del tuo fornitore avvenga basandosi sui consumi corretti
  • evitare interruzioni delle forniture di luce e gas a causa di guasti. 

Guida Pratica: come effettuare la verifica del contatore con Enel 

Se hai riscontrato anomalie nella fatturazione, periodi di mancata erogazione dell’energia o sospetti un guasto al contatore Enel puoi richiedere una verifica. Tuttavia, ci sono prima delle operazioni che puoi eseguire in autonomia per decidere se è il caso di chiamare un tecnico. 

  • verifica che il codice POD per la luce o PDR per il gas indicato in bolletta sia quello giusto e corrisponda effettivamente al tuo contatore; 
  • chiama la numerazione per i guasti Enel e verifica che non ci siano lavori in corso nella tua zona
  • il display è attivo e leggibile?; 
  • controlla che il dispositivo funzioni correttamente: per capirlo devi verificare che sia attiva luce rossa contatore Enel intermittente. 

Se anche dopo aver eseguito questa rapida verifica il tuo contatore continua a non funzionare o la fornitura non è attiva, ti suggeriamo di utilizzare uno dei contatti Enel

Quando è necessario richiedere la verifica del contatore?

Quando il contatore di casa tua presenta anomalie di funzionamento, la prima cosa da fare è seguire la procedura che ti abbiamo indicato nel paragrafo precedente. Se anche dopo questa sorta di autodiagnosi il contatore continua a non misurare i consumi in maniera corretta o a erogare energia, allora ti suggeriamo di contattare il distributore. In questo modo avvierai la procedura di verifica contatore che prevede: 

  1. sopralluogo di un tecnico del distributore per controllare il corretto funzionamento del contatore; 
  2. sostituzione gratuita del contatore, se viene rilevato un guasto oppure se il tecnico verifica che l’apparecchio non registra correttamente i kW o gli Smc utilizzati; 
  3. nel caso dell’energia elettrica, se i kW disponibili risultano insufficienti, potrai scegliere potenza contatore Enel e richiedere l’aumento. 


Enel: contatti utili 

CONTATTI ENEL PER RICHIEDERE LA VERIFICA DEL CONTATORE
Numero Verde800.900.860
Punto venditaEnel Store più vicino a te
Area Clienti My Enelhttps://www.enel.it/it/login

Per richiedere l’intervento del tecnico del distributore potrai utilizzare uno dei contatti utili Enel, ossia: 

  • Numero Verde Enel: telefona al 800.900.860 per parlare con un operatore e richiedere la visita di un incaricato a casa tua, per eseguire il sopralluogo e la verifica sul contatore. La numerazione è la stessa alla quale puoi chiedere informazioni sulle tariffe oppure avviare l’iter di voltura subentro o attivazione contatore esistente Enel. La chiamata è gratuita, sia da rete fissa sia da cellulare; 
  • Punto vendita: individua l’ufficio Enel più vicino a casa tua e recati di persona per richiedere la verifica del contatore da parte di un tecnico specializzato. Presso i punti vendita Enel puoi ritirare i moduli per la voltura o il subentro oppure per consegnare i documenti per l’allaccio Enel
  • Area Clienti Enel: se preferisci gestire in piena autonomia la tua utenza da casa tramite lo spazio personale My Enel, avrai sicuramente notato l’apposito modulo per richiedere l’intervento di un incaricato e verificare il contatore. L’utilizzo dell’area clienti potrebbe facilitarti anche nel controllo fai da te del contatore, infatti nell’area clienti visualizzi i tuoi consumi e puoi disporre di informazioni più complete

Costi per la Verifica del Contatore con Enel

Prima di parlare dei costi di verifica del contatore con Enel, ti ricordiamo che tale richiesta è un diritto del cliente e un dovere da parte del distributore. Infatti il cliente si tutela, in quanto un malfunzionamento del contatore e un errato calcolo dei consumi può portare a bollette spropositate. Quindi per ovviare a questo problema puoi richiedere l’intervento di un tecnico che verificherà che il dispositivo rilevi i consumi in modo corretto e che permetta la normale erogazione di luce e gas. 

Se decidi di richiedere la verifica del contatore devi conoscere i seguenti costi: 

CASISTICACOSTO DELL’OPERAZIONE
Il tecnico rileva un malfunzionamento del contatore0€ + sostituzione gratis dell’apparecchio
Il tecnico non rileva nessun malfunzionamento del contatore48,69 € + IVA
  • 0 €: se l’intervento dei tecnici dovesse rilevare dei malfunzionamenti o dei guasti nel contatore che compromettono il calcolo dei consumi e la corretta erogazione di luce o gas, l’apparecchio verrà sostituito gratuitamente. Successivamente, nel caso di errato rilevamento dei consumi di luce e gas, verrà emessa dal tuo provider la bolletta di conguaglio. Nel caso non sia in alcun modo possibile recuperare i kW o gli Smc utilizzati nell’ultimo periodo di fatturazione, verranno utilizzati i consumi del periodo precedente; 
  • 48,69 € + IVA: è l’importo che ti verrà addebitato nel caso la verifica abbia avuto esito negativo, ossia quando non sono stati rilevati guasti o malfunzionamenti del contatore. Quindi non solo l’apparecchio non viene sostituito, ma l’intervento sarà fatturato a tuo carico nella prima bolletta successiva alla data del sopralluogo. In questo caso non è necessaria l’emissione di una bolletta di conguaglio, in quanto non risulta esserci alcuna anomalia nel calcolo dei consumi. 

Tempistiche e Procedure per la Verifica del Contatore di Enel

Per avviare l’iter di verifica del contatore da parte di Enel, devi utilizzare uno dei contatti che ti abbiamo fornito dopodiché: 

  1. per prima cosa, riceverai entro le tempistiche che ti verranno indicate, un preventivo delle spese che ti verranno addebitate qualora il tecnico non dovesse rilevare guasti o anomalie;
  2. una volta che hai accettato il preventivo, il distributore verrà avvisato entro 2 giorni lavorativi dalla tua segnalazione; 
  3. dovrai accordarti con il distributore per il sopralluogo da parte di un suo incaricato; 
  4. il distributore esegue l’intervento e ne comunica l’esito a Enel; 
  5. entro 30 giorni lavorativi riceverai l’esito della verifica; 
  6. se il contatore risulta guasto, la sostituzione gratuita avviene entro 15 giorni lavorativi dalla comunicazione dell’esito della verifica. 

In questo articolo abbiamo utilizzato Enel come esempio per descriverti la procedura di richiesta di verifica contatore nel caso in cui tu abbia dei dubbi sul corretto funzionamento dello stesso. Se però il tuo distributore non è E-distribuzione, ossia la società collegata a Enel, dovrai individuare la società a cui richiedere l’intervento. Non sai esattamente chi è il tuo distributore? Nessun problema: ti basterà consultare un bolletta per scoprire il nominativo giusto. Inoltre visitando questa pagina del sito ARERA sarai in grado di leggere una scheda del distributore con le informazioni di contatto. 

Dernière mise à jour : 2 mai 2024