Cambio Intestazione Bolletta: Cosa Significa e Come Richiederlo

Servizio Gratuito: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

Sommario: Il cambio di intestazione della bolletta luce e gas è un’importante procedura che permette di modificare i dati personali del titolare del contratto di fornitura. Questo articolo fornisce una guida su come richiederlo, evidenziando le modalità di voltura, i documenti necessari e le opzioni offerte dai principali fornitori come Enel, Iren ed Eni. Affronteremo anche argomenti come la differenza tra voltura con accollo e senza accollo e i tempi medi per completare la procedura di cambio intestatario.

La procedura per effettuare il cambio dell’intestazione delle bollette dipende dalla tua situazione particolare. Se hai affrontato un decesso o hai eseguito un trasloco, potresti dover modificare il nome del titolare per l’energia elettrica e il gas. È fondamentale conoscere i passaggi da seguire per evitare complicazioni future.

tempistiche cambio intestario bolletta

Cambio Intestazione Bolletta: In Che Cosa Consiste?

Il cambio di intestazione di una bolletta è un processo che comporta la modifica delle informazioni personali del titolare del contratto di fornitura dei servizi indicato sulla bolletta. Queste informazioni includono il nome, l’indirizzo di residenza, il numero di telefono e altri dettagli di contatto.

Per richiedere il cambio di intestazione, è necessario inviare una richiesta formale al fornitore di luce e gas, allegando la documentazione necessaria per confermare l’identità del richiedente e aggiornare le informazioni personali sulla bolletta. Questo procedimento è anche conosciuto come voltura della bolletta e può essere utile in situazioni come traslochi o cambi di proprietà, in cui è necessario modificare il titolare del contratto.

La voltura luce o gas consente di trasferire la fornitura di energia elettrica o gas a un nuovo intestatario senza interrompere il servizio.

Tuttavia, è importante notare che con la voltura si ereditano le condizioni contrattuali stabilite dal precedente intestatario e che è sempre possibile confrontare le offerte di altre compagnie e cambiare fornitore gas o luce per ottenere condizioni più vantaggiose.

Come Richiedere un Cambio di Intestazione Bolletta

Per richiedere un cambio di intestazione sulla tua bolletta luce / bolletta gas, è necessario seguire alcuni semplici passaggi che illustreremo qui sotto:

  1. Prepara la Documentazione Richiesta
  2. Contatta il Servizio Clienti dell’Azienda Luce e Gas
  3. Invia la Documentazione Richiesta seguendo le Istruzioni dell’Azienda
  4. Attendi che l’Azienda verifichi la tua richiesta e confemi la tua identità
  5. Una volta verificata la richiesta aggiornare l’intestatario della tua bolletta


Per iniziare, puoi contattare l’azienda fornitrice dei servizi luce e gas in questione utilizzando il numero di contatto del servizio clienti, reperibile sul sito web dell’azienda o sulla stessa bolletta.

Successivamente, prepara la documentazione richiesta, che solitamente include:

  • una copia del tuo documento di identità valido
  • un documento di residenza
  • una lettera di autorizzazione firmata che confermi la richiesta di cambio di intestazione

Invia la richiesta e la documentazione, seguendo le istruzioni dell’azienda, che potrebbe richiedere l’invio tramite posta, fax o email. Assicurati di includere tutti i documenti richiesti e compilare correttamente la lettera di autorizzazione.

Dopo aver ricevuto la tua richiesta, l’azienda verificherà la documentazione e confermerà la tua identità. Potrebbero richiederti ulteriori informazioni o documenti, se necessario.

Una volta approvata la richiesta, l’azienda aggiornerà l’intestazione sulla tua bolletta, emettendo le future fatture a nome del nuovo intestatario.

È consigliabile conservare una copia dei documenti inviati e annotare il numero di riferimento o la conferma della richiesta forniti dall’azienda per eventuali riferimenti futuri o in caso di problemi.

Cambio di Intestazione Bolletta: Voltura Con o Senza Accollo?

Il cambio di intestazione delle bollette, conosciuto come voltura, può avvenire in due modalità: con accollo e senza accollo.

La Voltura con Accollo

Nel caso della voltura con accollo, il nuovo intestatario si assume la responsabilità dei pagamenti e delle eventuali inadempienze dell’ex intestatario, come nel caso di decesso o di divorzio/separazione.

La Voltura Senza Accollo

La voltura senza accollo, invece, comporta solo il cambio dell’intestazione, senza trasferire la responsabilità dei pagamenti al nuovo intestatario. Questa opzione è consigliabile per evitare di ereditare debiti o morosità.

La scelta tra le due opzioni dipenderà dalla situazione specifica e dalle trattative con l’azienda fornitrice. È importante discutere le opzioni disponibili e chiarire gli accordi di pagamento e responsabilità prima di procedere con il cambio di intestazione della bolletta.

Cambio di Intestazione Bolletta Luce e Gas con i Principali Fornitori

Il cambio di intestazione della bolletta rappresenta un’importante operazione che consente di modificare l’intestatario del contratto di fornitura di luce e gas. È un processo che può essere effettuato con i principali fornitori del mercato libero e tutelato, tra cui Enel, Eni Plenitude (ex Eni Luce e Gas), Iren, Acea, etc.

È importante considerare le tempistiche dell’operazione, ma fortunatamente sono specificate dall’ARERA e sono applicate da tutti i fornitori luce gas. Pertanto, non ci sono differenze sostanziali in termini di tempi tra le diverse compagnie.

La voltura, inoltre, rappresenta una soluzione ideale per coloro che si trovano in situazioni come il cambio di residenza, in cui il precedente intestatario non ha cessato la fornitura. Attraverso la voltura, diventi il nuovo intestatario del contratto, garantendo la continuità del servizio.

Cambio Intestatario Bolletta con il Servizio Elettrico Nazionale

Cambiare l’intestazione della bolletta è un’operazione semplice da eseguire sia con Enel che con il Servizio Elettrico Nazionale.

Con Enel, puoi effettuare il cambio intestatario utilizzando la procedura guidata online disponibile sul sito ufficiale. Avrai bisogno dei seguenti dati:

  • il tuo codice fiscale
  • il codice POD o PDR, che puoi trovare sul dispositivo o sulle bollette dell’intestatario attuale
  • la lettura del contatore luce / contatore gas

Dopo esserti registrato sul sito, potrai avviare la pratica e seguire le istruzioni per completarla. Durante la procedura, avrai anche la possibilità di contattare gli operatori tramite chat o telefono per eventuali assistenze.

Con il Servizio Elettrico Nazionale, puoi richiedere la voltura online oppure chiamando i numeri verdi gratuiti e fornendo:

  • il POD
  • i dati del nuovo intestatario
  • l’IBAN
  • il titolo abitativo

La voltura può essere eseguita anche in caso di decesso dell’intestatario o in caso di separazione/divorzio, e in questi casi è gratuita.

Ricorda che per entrambi i gestori è possibile richiedere assistenza presso gli sportelli territoriali o utilizzare i servizi online offerti.

Come cambiare intestatario bolletta con Enel

Se stai affrontando un trasloco e hai bisogno di cambiare l’intestatario della bolletta con Enel, hai la possibilità di eseguire la voltura del contratto online, evitando di recarti di persona allo sportello.

Per effettuare la voltura con Enel, avrai bisogno di alcuni dati e documenti come:

  • il tuo nome e cognome,
  • il codice fiscale,
  • l’indirizzo del precedente inquilino per l’invio dell’ultima bolletta di chiusura,
  • l’indirizzo del nuovo inquilino per ricevere la documentazione e le bollette,
  • il codice POD per l’identificazione della fornitura e la lettura del contatore.

Inoltre, potrai indicare eventuali coordinate bancarie per la domiciliazione del pagamento e fornire un recapito telefonico.

Una volta inviata la richiesta tramite telefono, online o per via telematica, riceverai i documenti contrattuali da firmare e rispedire ad Enel.

Nel caso in cui non disponessi di una vecchia bolletta del precedente inquilino, puoi consultare una guida per risolvere eventuali problemi.

Quanto costa la voltura con Enel?

È importante tenere presente che il costo della voltura con Enel di 48,20€ + IVA, mentre se si desidera solo cambiare l’intestatario del contratto senza interruzione del servizio, il costo è di 48,88€ + IVA. Questi costi vengono addebitati nella prima bolletta utile e una parte contribuisce alle spese della società di distribuzione incaricata dell’operazione.

È possibile contattare Enel per maggiori informazioni sui costi della voltura e prendere un appuntamento con un loro esperto.

Quanto tempo ci vuole per effettuare la voltura con Enel?

Si precisa che i tempi per completare la voltura variano a seconda del tipo di fornitura, con una media di 5 giorni lavorativi per la luce e 4 giorni lavorativi per il gas.

In conclusione, cambiare l’intestatario della bolletta con Enel è un’operazione accessibile e conveniente, che ti permette di gestire il trasferimento delle forniture in modo semplice ed efficiente.

Cambio di Intestazione Bolletta con Iren

Se desideri cambiare l’intestatario delle bollette con Iren, hai diverse opzioni a tua disposizione. Vediamole insieme.

Richiedere il Cambio di Intestazione

Puoi contattare il numero verde Iren Mercato 800 969 696, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13, per richiedere il cambio dell’intestatario delle bollette. Assicurati di avere con te una copia di una bolletta del precedente intestatario prima di chiamare.

In alternativa, per un cambio di fornitore con Voltura Iren, puoi contattare anche il numero verde Iren Mercato o il numero 011 196 214 44, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19, per parlare con un esperto energia.

Effettuare la voltura online o tramite sportelli fisici

Un’ulteriore alternativa per procedere alla voltura, puoi utilizzare i canali online tramite la chat del sito del fornitore o recarti presso uno degli sportelli Iren sul territorio, come ad esempio gli sportelli di Torino e Genova.

Quanto costa la voltura con Iren?

È importante tenere presente che il costo della voltura con Iren è di 48,51€ per ciascuna fornitura (luce e gas), composto da una quota fissa di 23€ e 25,51€ di oneri amministrativi. Il cambio di fornitore, invece, è gratuito.[/callout]

Per richiedere la voltura, puoi chiamare il Servizio Clienti Iren al numero verde 800 96 96 96 o recarti presso lo sportello Iren più vicino. Inoltre, potrai scegliere l’offerta più adatta alle tue esigenze e effettuare la voltura direttamente online, selezionando l’offerta luce o gas desiderata.

Per completare la richiesta di voltura e diventare cliente Iren, avrai bisogno dei seguenti dati:

  • nome e cognome o denominazione sociale dell’intestatario
  • codice fiscale o Partita IVA
  • dati anagrafici e di contatto
  • documento di identità
  • codice POD per la fornitura elettrica o codice PDR per la fornitura del gas
  • indirizzo di fornitura
  • indirizzo di recapito della fattura
  • IBAN

Una volta sottoscritto il contratto, sarà necessario fornire ulteriore documentazione, come una copia del documento di riconoscimento del nuovo intestatario e un documento che attesti la proprietà, la regolare detenzione o il possesso dell’immobile.

Cambio di Intestazione Bolletta con Plenitude (ex Eni Gas e Luce)

Se hai la necessità di cambiare l’intestatario delle bollette Eni Plenitude (ex Eni Gas e Luce), ci sono alcune procedure che puoi seguire.

Contratto cessato e contatore disattivato? Ecco cosa fare

Se il contratto è già cessato e il contatore è stato disattivato, dovrai richiedere un subentro per attivare una nuova fornitura intestata a te come nuovo cliente. Puoi effettuare questa richiesta tramite la chat online o chiamando il numero verde Eni 800 900 700.

Il contratto è ancora attivo e vuoi solo cambiare l’intestatario?

Nel caso in cui il contratto sia ancora attivo con Eni Plenitude e desideri solo modificare l’intestazione del contratto senza interrompere la fornitura, dovrai effettuare una voltura.

Puoi richiedere la voltura presso un Energy Store di Eni, tramite l’Area Clienti Eni Plenitude (ex My Eni) o chiamando il numero verde Eni 800 900 700. Una volta effettuata la voltura, la fornitura verrà intestata a te entro 7 giorni lavorativi.

Quanto costa la voltura con Eni Plenitude?

È importante tenere presente che per la voltura con Eni è previsto un costo di 60,21 € + IVA per la luce e 72 € per il gas. Questi costi includono una quota fissa di 23 € e oneri amministrativi di 25,51 €.[/callout]

Per richiedere la voltura, dovrai fornire i seguenti dati:

  • dati personali
  • dati dell’ex intestatario (che puoi trovare su una vecchia bolletta)
  • codice POD per la luce o codice PDR per il gas
  • lettura del contatore
  • indirizzo di fornitura
  • indirizzo di recapito delle bollette
  • codice IBAN se desideri il pagamento con domiciliazione bancaria

In caso di voltura con partita IVA, dovrai fornire la Partita IVA e la Ragione Sociale dell’azienda che subentra nel contratto.

Il costo della voltura verrà addebitato nella prima bolletta. Si consiglia di contattare il numero verde Eni 800 900 700 per ulteriori informazioni sui tempi, i costi e i dettagli della procedura di voltura.

Se vuoi saperne di più sul cambio dell’intestatario in bolletta e la voltura con altri fornitori visita le seguenti guide apposite:

Quanto tempo ci vuole per cambiare intestatario?

Il tempo necessario per cambiare l’intestatario di una bolletta può variare a seconda dell’azienda fornitrice di luce e gas e dei processi interni adottati.

Di solito, il procedimento richiede alcuni giorni lavorativi per essere completato, ma potrebbe richiedere più tempo a seconda dei fattori coinvolti.

Alcuni elementi che influenzano la tempistica per effettuare il cambio intestatario della bolletta luce e gas includono:

  • la documentazione richiesta
  • la verifica dei dati
  • l’aggiornamento dei sistemi
  • il ciclo di fatturazione dell’azienda
È consigliabile contattare direttamente l’azienda fornitrice per ottenere una stima precisa dei tempi di cambio di intestatario.

Nel caso di voltura o subentro, le tempistiche possono variare:

  • per la voltura, solitamente sono necessari almeno 4 giorni lavorativi dalla richiesta completa dei dati e delle informazioni necessarie;
  • per il subentro, il tempo richiesto dipende se si tratta di luce o gas: per la luce, occorrono generalmente 7 giorni lavorativi, mentre per il gas possono essere necessari fino a 12 giorni lavorativi.

È importante considerare questi tempi quando si pianifica un trasloco o un cambio di intestatario. Ricordiamo che l’operazione di cambio di intestatario prende il nome di voltura, che consente di diventare il nuovo intestatario del contratto.

Dernière mise à jour : 14 mai 2024